Roma: “Siete degli invasori”: ucraino accoltella un russo

A sferrare la coltellata un 25enne ucraino ospite come la vittima in un convento di suore a Tor Pignattara

Per settimane hanno convissuto sotto lo stesso tetto, offerto dalle suore dell’istituto religioso Lucia Noiret a Tor Pignattara, ma l’altra sera quando il discorso è caduto sulla politica internazionale, sulla guerra, un 25enne ucraino ha tirato fuori un coltello e lo ha conficcato alla gola al compagno di stanza un russo di 40 anni ora salvo per miracolo. “Siete degli invasori”, lo sfogo dell’ucraino mentre sferrava il fendente.

A sferrare la coltellata un 25enne ucraino ospite come la vittima in un convento di suore a Tor Pignattara

La coltellata infatti ha sfiorato la giugulare della vittima, trasportata in ospedale in codice rosso, ma fortunatamente col passare delle ore non più in pericolo di vita.

I fatti risalgono alla serata di martedì sera, 16 agosto, intorno alle undici. Nella struttura religiosa che ospita persone in difficoltà scatta una lite furibonda. Le urla tra mettono in allerta il personale della struttura, costretto a chiamare i carabinieri quando lo scontro è degenerato nell’accoltellamento.

Immediato l’arrivo dei militari dell’Arma, che dopo aver soccorso la vittima hanno arrestato il ragazzo ucraino. Il giovane ora è in carcere con l’accusa di tentato omicidio.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, Vadim lascia il reparto grandi ustioni: “Mi hanno salvato al Sant’Eugenio”