Roma, nigeriano accoltella un poliziotto: ferito con due colpi di pistola

I colpi di pistola esplosi, in punti non vitali: l'uomo aveva cercato di accoltellare il padre e poi gli agenti

Ferito alle gambe con due colpi di pistola esplosi dalla polizia. Momenti di paura ieri sera in un appartamento all’Appio Tuscolano dove un agente della Polizia di Stato ha sparato e ferito alle gambe un nigeriano esagitato che lo aveva colpito di striscio con un coltello dopo aver tentato di accoltellare anche suo padre.

I colpi di pistola esplosi, in punti non vitali: l’uomo aveva cercato di accoltellare il padre e poi gli agenti

Il giovane, un 32enne, è ora  ricoverato in codice rosso e in stato di fermo al Policlinico Casilino, a quanto pare non in pericolo di vita.

A far scattare l’allarme nell’appartamento di via Anicio Gallo intorno alle 21 di ieri, sabato 6 agosto, sarebbe stato proprio il padre dell’uomo in escandescenza. I primi ad arrivare in casa – secondo una prima ricostruzione  – sarebbero stati i soccorritori del 118 col compito di sedare il trentenne che in preda a una crisi brandiva un coltello in una mano e un bastone nell’altra.

Da qui l’intervento della Polizia.  Uno degli agenti avrebbe utilizzato il taser di servizio per bloccarlo ritrovandosi però ferito con un coltello.

A quel punto l’agente avrebbe esploso tre colpi di pistola centrando con due l’esagitato alle gambe.

Nella colluttazione anche un altro agente è rimasto ferito.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, ferisce alla testa una turista italiana: giovane nigeriano in manette