Ostia: tragedia all’ospedale Grassi, infermiere si suicida

L'uomo, M.T., infermiere caposala, di circa 60 anni, è stato trovato senza vita in una stanza del day hospital

ambulanza bottiglia
Foto di repertorio

Ostia, tragedia nella notte all’ospedale Grassi di Ostia dove un infermiere caposala, M.T. di 61 anni è stato trovato senza vita in una stanza del day hospital. Sul posto i carabinieri, non si esclude si tratti di suicidio.

L’uomo, infermiere caposala, 61 anni, è stato trovato senza vita in una stanza del day hospital

Dramma all’ospedale Grassi di Ostia dove un infermiere caposala di 61 anni, M.T., è stato trovato morto in una stanza del day hospital.

A dare l’allarme questa notte, tra lunedì 18 e martedì 19 luglio, è stata la moglie dell’uomo dalla quale stava per divorziare. La donna, dopo aver ricevuto una mail in cui l’uomo manifestava brutte intenzioni, ha chiamato il numero unico per le emergenze e l’ospedale.

Sembrerebbe che nel testo della mail l’uomo avesse descritto in maniera minuziosa anche il modo in cui aveva deciso di farla finita.

Sul posto si sono recati i carabinieri di Ostia che insieme ai colleghi della vittima e al personale del nosocomio hanno iniziato a cercarlo nella struttura. Purtroppo, dopo poco, l’amara scoperta, l’uomo, è stato trovato riverso a terra, senza vita, in una stanza del day hospital.

L’infermiere era vicino ad una flebo. Non è escluso che si sia iniettato un farmaco di potassio e antidolorifici, mix che gli avrebbe poi causato la morte.

Sul caso indagano i carabinieri di Ostia, la pista più accredita sarebbe quella del suicidio, i militari hanno acquisito le immagini delle telecamere dell’ospedale ed è stata anche disposta l’autopsia.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

È il prof Luca Serianni il pedone investito a Ostia: il linguista è in coma (VIDEO)