Roma, obbligava la compagna a prostituirsi e la picchiava: arrestato

Protagonista delle violenze un romeno che ha picchiato e reso in schiavitù per diverso tempo la propria donna

violenza sessuale monirenne

Roma: botte da orbi e l’obbligo per diverso tempo di prostituirsi la costringeva a fare sesso ripetutamente con estranei. Un’escalation di violenze che sembravano non finire mai per la vittima, una ragazza romena di 28 anni che è stata obbligata a subire mille soprusi da parte di colui che doveva essere il suo compagno di vita, un connazionale di 31 anni.

Protagonista delle violenze un romeno che ha picchiato e reso in schiavitù per diverso tempo la propria compagna

A quel punto la donna ha trovato la forza di denunciare i soprusi subiti alla polizia, che sono andati a cercare l’uomo e, dopo una breve fuga nella giornata di ieri, 26 giugno, sono riusciti ad arrestarlo durante un posto di blocco serale messo in atto dalla polizia del distretto di Fidene-Serpentara.

Dopo un rapido controllo da remoto è stato scoperto che su di lui pendeva il mandato di cattura ed è stato portato prima al commissariato locale e poi direttamente in carcere e l’incubo per la donna è potuto così cessare.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Cerveteri, online l’avviso per la gestione del Centro Antiviolenza sulle donne