Colpisce un’auto e fugge: vittima del pirata della strada è una poliziotta fuori servizio che lo insegue

Inseguimento rocambolesco dopo un incidente d'auto: la donna vittima dello scontro è una poliziotta aggredita dal fuggitivo 

ROMA-PALPEGGIA-DONNA-FERISCE-CATENA-BENGALESE-ARRESTATO-
Immagine non collegata i fatti

Era fuori servizio e da sola la poliziotta che la scorsa sera colpita in strada da un’automobile che poi si è data alla fuga, non ha esitato a corrergli dietro.

L’inseguimento rocambolesco avvenuto su Via Castel di Leva, si è interrotto con un testacoda e l’uscita del conducente dal veicolo, ma è stato allora che invece di proseguire la fuga o arrendersi, il 30enne ha reagito aggredendo l’agente di Polizia di Stato che ha riportato lesioni e traumi.

Inseguimento rocambolesco dopo un incidente d’auto: la donna vittima dello scontro è una poliziotta aggredita dal fuggitivo

Era stata colpita da un’auto in corsa su via Castel di Leva, la poliziotta che la scorsa sera ha rincorso il veicolo del conducente fuggito dopo lo scontro.

L’uomo, che si era già rivelato un pirata della strada, ha iniziato ad accelerare fino a quando, in un inseguimento a tutta velocità, ha fatto un testacoda e si è bloccato a bordo strada. Ma è stato quando è uscito dal veicolo che ha iniziato a dare il peggio di sé, contro l’agente di Polizia.

La donna che nel frattempo aveva chiesto aiuto ai suoi colleghi, si è vista infatti raggiungere dal 30enne, che ha iniziato ad inveire contro di lei e minacciarla fisicamente.

Nemmeno quando lei si è qualificata come appartenente alla Polizia di Stato, l’uomo avrebbe placato la sua furia. Prime la ha strappato di mano il tesserino distruggendolo, poi ha fatto lo stesso con la patente di guida, fino a quando non si è proprio introdotto nell’auto della poliziotta sottraendole soldi e le chiavi dell’auto per non farla ripartire.

Quando l’agente ha infine tentato di aprire lo sportello per recuperarle, l’uomo l’ha richiuso schiacciandola e provocandole delle lesioni prima di fuggire di nuovo.

Sono stati gli agenti del IX Distretto Esposizione e del commissariato Colombo arrivati sul posto, a trovare la donna ferita, e dopo aver chiamato i soccorsi per la collega, si sono messi a setacciare tutta la zona a caccia della targa dell’aggressore fino a quando non è stato individuato e arrestato.

Il 30enne finito in manette è un italiano, che ora dovrà rispondere dei gravi reati di rapina, lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale nei confronti di un agente della Polizia di Stato.