Roma, marocchina sfregiata da connazionale per motivi di soldi: è grave

L'assalitrice marocchina è scappata dall'appartamento delle vittima dopo aver perpetrato la violenza ed è stata individuata e denunciata

Immagine di repertorio

Roma: attimi di terrore in via Ugento in zona Quarticciolo, quando una donna marocchina di 35 anni è stata aggredita con un oggetto tagliente, probabilmente un coltello o un taglierino, da una connazionale di 32 anni.

L’assalitrice marocchina è scappata dall’appartamento delle vittima dopo aver perpetrato la violenza ed è stata individuata e denunciata

Motivo della lite, scaturita all’interno dell’appartamento della ferita, un debito di denaro che ha fatto scatenare, dopo un violento alterco, la furia dell’assalitrice che non ci ha pensato su due volte prima di attingere al viso ed al corpo la donna, una conoscente.

L’episodio si è verificato intorno alle 15 di martedì 31 maggio ma, date le condizioni della vittima, che è stata soccorsa e sedata dal personale medico dell’Ares 118 a causa delle gravi ferite riportate, l’episodio è emerso in tutta la sua gravità soltanto adesso.

Le condizioni della vittima, che è ricoverata in ospedale, restano gravi, e dopo giorni di intense indagini, l’assalitrice è stata individuata dalla polizia anche grazie alle testimonianze della vittima, rilasciate lo scorso 1 giugno.

Per la violenta è scattata adesso la denuncia in stato di libertà, mentre la vittima si sta ancora riprendendo dopo l’attacco subito e le indagini proseguono per accertare ulteriori e più gravi responsabilità.

canaledieci.it è su Google News.
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link e digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Accoltellato turista al Colosseo: indagato un minorenne