Torrino, violenza sessuale sul bus Atac: arrestato passeggero nigeriano

Arrestato oggi su un bus Atac un molestatore sessuale, la polizia è riuscito a catturarlo su richiesta dell'autista: aveva rivolto parole volgari e palpeggiato una passeggera

bus

L’approccio non è stato di quelli più romantici: è passato dalle avances volgari ai palpeggiamenti, il tutto dentro un bus di linea dell’Atac, davanti a passeggeri esterrefatti.E’ dovuto intervenire il conducente del bus, linea 788, oggi, 29 aprile, poco prima di mezzogiorno, quando tra i turisti e pendolari che affollavano il mezzo, è scattato l’allarme di un molestatore sessuale.

Arrestato oggi su un bus Atac un molestatore sessuale, la polizia è riuscito a catturarlo su richiesta dell’autista: aveva rivolto parole volgari e palpeggiato una passeggera

L’uomo, un quarantenne nigeriano, aveva preso di mira una 28enne di origini bengalesi: saltando la fase del corteggiamento e dell’approccio cortese, il quarantenne ha cominciato a sussurrarle parole volgari che hanno attirato l’attenzione anche di altri passeggeri. Il bus stava percorrendo il suo normale tragitto di linea dall’Eur a Fonte Laurentina.

Non soddisfatto l’uomo, appena la vittima ha cercato di cambiare posto, si è alzato e l’ha palpeggiata ripetutamente. A quel punto tra la reazione della donna ed il parapiglia dei passeggeri, è stato chiesto al conducente del bus di fermarsi. L’autista, arrivato all’altezza di viale degli Astri, al Torrino, ha messo in allerta la polizia che nel giro di pochi minuti ha arrestato il molestatore.

Il quarantenne nigeriano, però, non soddisfatto ha tentato di aggredire pure gli agenti per sfuggire all’arresto. Così si è ritrovato arrestato con la doppia accusa di violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale.

Domani sarò processato per direttissima a piazzale Clodio. Secondo i primi accertamenti la vittima non aveva mai visto prima il suo molestatore.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Operaio morto alla Farnesina, da chiarire un buco di 12 ore: il giallo del telefono