Scontri “IoApro”: sei fermati e 120 identificati dalla Polizia

Il sit-in non era autorizzato dalla Questura: sei i fermati e 120 le persone identificate che volevano tentare di raggiungere i palazzi istituzionali

manifestazione roma

Circa 400 manifestanti, appartenenti a varie categorie lavorative tra cui gli aderenti al Movimento “IoApro”, si sono recati in pieno centro a Roma per protestare contro le disposizioni del Governo. Il sit-in non era autorizzato dalla Questura: sei i fermati e 120 le persone identificate che volevano tentare di raggiungere i palazzi istituzionali.

“IoApro”: in 400 a Roma per manifestazione contro le disposizioni del Governo. 120 gli identificati dalla Polizia

Le Forze dell’Ordine hanno intercettato la folla in protesta sotto la pioggia con megafoni e striscioni, convogliandoli in piazza San Silvestro per controllarli.

Dopo aver tentato di sfondare il cordone di protezione anche tramite il lancio di bombe carta per raggiungere i palazzi istituzionali carta i manifestanti sono stati respinti con cariche di alleggerimento.

A quel punto i lavoratori in protesta hanno iniziato a spargersi nelle vie limitrofe per poi ritrovarsi in circa 200 in via dei Prefetti, nelle immediate vicinanze di Piazza del Parlamento. Lì hanno trovato altri contingenti delle forze dell’ordine che gli hanno impedito il raggiungimento del Palazzo.

Nel frattempo, un centinaio di manifestanti si è ritrovato nei pressi di piazzale Flaminio per effettuare un blocco stradale in modo da impedire ai veicoli di passare. Anche qui la Polizia è intervenuta con cariche di alleggerimento per ripristinare la regolarità del traffico veicolare.

Il bilancio dei controlli

Durante il servizio sono state identificate circa 120 persone, di cui 20 presso la Stazione Ferroviaria di Roma Termini, la cui posizione è al vaglio per quanto attiene la manifestazione non autorizzata e la violazione delle misure anti-Covid. Di queste, 6 sono state condotte in Questura e la loro posizione è attualmente al vaglio dei poliziotti.

Infine, presso il casello autostradale Roma-Nord sono stati intercettati e fermati dalla Polizia di Stato due pullman provenienti da Bologna. A bordo avevano tutti l’autocertificazione in cui dichiaravano di dover partecipare alla manifestazione non autorizzata a Piazza Montecitorio. Dopo l’identificazione, sono stati allontanati e fatti rientrare nella Regione di provenienza.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.