Donne e tumore: la Regione Lazio finanzia le parrucche

La perdita della chioma durante le terapie anti-tumore comporta importanti ricadute psicologiche. La Regione Lazio contribuisce all'acquisto delle parrucche

tumori

Per le donne colpite da tumore l’altro lato della medaglia è rappresentato dal disagio psicologico legato alla caduta, spesso totale, della capigliatura.

Tante infatti le pazienti oncologiche che durante le terapie anti-tumorali si trovano a gestire l’improvviso, traumatico cambiamento del proprio aspetto esteriore.

Per supportare le donne in questo delicato momento, che spesso provoca importanti ricadute psichiche, la Regione Lazio ha stabilito un finanziamento per permettere a tutte l’acquisto di una parrucca: oggetti preziosi per superare il periodo difficile, ma spesso molto costosi.

La Regione Lazio dispone un Fondo per supportare le donne affette da tumore nell’acquisto delle parrucche

tumore

La Giunta regionale dunque ha istituito un Fondo destinato all’erogazione di contributi economici destinati alle donne sottoposte a terapia oncologica per l’acquisto delle chiome sintetiche.

Possono accedere al contributo per l’acquisto delle parrucche tutte le donne residenti nella Regione Lazio affette da alopecia (perdita dei capelli) conseguente a terapia oncologica (clicca qui per leggere l’avviso pubblico ufficiale).

La domanda deve essere presentata entro il 28 febbraio 2021. Due le modalità: a mano presso gli sportelli del Punto Unico di Accesso (PUA) del Distretto di appartenenza, oppure online, tramite PEC (clicca qui per scaricare il modello di domanda).

La perdita di capelli rappresenta un importante effetto collaterale delle terapie oncologiche. Oltre a generare una sofferenza psicologica comporta un costo, anche oneroso, per l’acquisto di una parrucca, non sempre sostenibile per la persona malata.

tumore

Possono accedere al contributo – pari a 250 euro – per l’acquisto delle parrucche tutte le donne con un Isee non superiore a 25mila euro annui.

Le domande dovranno essere presentate entro le ore 12.00 del 28 febbraio 2021. Questi gli indirizzi per le residenti di Fiumicino e di Roma Sud:

Comune di Fiumicino Via degli Orti,10 – dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 12,30 – martedì e giovedì dalle ore 14,30 alle ore 16,30, PEC: pua.fiumicino@pec.aslroma3.it;

Municipio X Lungomare P. Toscanelli, 230 – Casa della Salute – lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 – lunedì e mercoledì dalle ore 14,30 alle ore 16,30, PEC: pua.distretto10@pec.aslroma3.it;

Municipio XI Via Giovanni Volpato, 18 – martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 – martedì e giovedì dalle ore 14,00 alle ore 16,00, PEC: pua.d11@pec.aslroma3.it;

Municipio XII Via Bernardino Ramazzini, 31 P.T. stanza 40 – dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 10,00 – lunedì dalle ore 14,00 alle ore 16,00, PEC: pua.d4@pec.aslroma3.it.

“I contributi – fa sapere la Regione in una nota – verranno assegnati secondo il criterio cronologico di protocollazione delle domande, riportate in un’unica graduatoria regionale a prescindere dalla ASL di riferimento”.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Leggi anche: Il Lazio non andrà in zona arancione: la conferma della Regione

Il Lazio non andrà in zona arancione: la conferma della Regione