Ostia, fidanzata respinta cade dal balcone di casa del suo ex

cecchignola

E’ caduta dal secondo piano di una palazzina del lungomare mentre riscendeva dal balcone di casa del suo ex dopo aver portato i suoi effetti personali dall’abitazione. Ora è in un letto d’ospedale con fratture alle gambe e rischia l’accusa di furto con scasso.

E’ il brutto epilogo di una storia d’amore finita tra discussioni e rinfacci. Questi i fatti. Intorno all’1,00 della notte scorsa, tra martedì 6 e mercoledì 7 ottobre, al Numero unico delle emergenze 112 è arrivata la richiesta di soccorso dal giardino di una palazzina di lungomare Paolo Toscanelli. Giunte sul posto un’ambulanza e una pattuglia dei carabinieri, i soccorritori hanno trovato a terra una ragazza dolorante.

La donna, una brasiliana di 31 anni, ha dichiarato ai militari di essere caduta dal balcone posto al secondo piano mentre scendeva dopo aver recuperato i suoi effetti personali in casa del suo ex fidanzato, un italiano di 51 anni. Mentre l’ambulanza accompagnava la donna al pronto soccorso del “Grassi”, dove gli sono state riscontrate lesioni varie, la frattura di un femore e intossicazione da alcol, i carabinieri hanno recuperato e posto sotto sequestro alcuni oggetti rinvenuti in un borsone nel giardino, i probabili riferiti effetti personali della donna.

La straniera è stata deferita all’Autorità giudiziaria che deciderà, anche sulla scorta degli ulteriori accertamenti sulla effettiva proprietà del materiale sequestrato, se imputarle l’accusa di furto aggravato. Nella sacca, infatti, oltre alle sue cose c’erano anche oggetti di proprietà dell’ex.