Nettuno, incendio in una concessionaria: non si esclude il dolo

L'incendio sarebbe partito dal piazzale: ad evitare il peggio l'intervento degli stessi operai 

POMPIERI-RISTORANTE-FRIGGITRICE-CORTOCIRCUITO-ROMA-PANICO-QUARTIERE-

A Nettuno si indaga su un incendio che ha rischiato di divorare decine di autovetture  nell’officina di una concessionaria con relativo deposito di autovetture, in via d’Andrea. L’allarme è scattato poco dopo la chiusura serale, intorno alle ore 20 dell’altra sera, giovedì 30 agosto.

L’incendio sarebbe partito dal piazzale: ad evitare il peggio l’intervento degli stessi operai

Sono stati gli stessi operai dell’azienda richiamati da un vicino a contenere l’incendio partito dal piazzale. La prontezza dell’intervento, in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco, ha messo in salvo le parcheggiate all’interno e all’esterno dell’officina che comunque però ha riportato danni alle mura, annerite, e all’impianto elettrico saltato.

Ascoltati i titolari hanno escluso di aver avuto minacce, mentre gli stessi investigatori non avrebbero trovato inneschi. La pista dell’incendio doloso però non è stata accantonata proprio per l’orario e le modalità dell’incendio.

All’esame dei carabinieri ora ci sono i filmati del sistema di video sorveglianza che potrebbero aver ripreso movimenti sospetti. Accertamenti anche sull’impianto elettrico dell’officina per verificare se si sia trattato di corto circuito: ipotesi questa più remota considerato che l’incendio sarebbe partito proprio da un’area del piazzale.

NOTIZIA IN ACCERTAMENTO