Telelaser nel Lazio: dove saranno i controlli della velocità dal 29 aprile al 5 maggio

Queste le strade e i giorni in cui saranno attivi i telelaser per contrastare l’eccesso di velocità

Telelaser nel Lazio, dove saranno i controlli della velocità dal 20 al 26 maggio

Tornano i controlli della velocità con telelaser e autovelox da parte della Polizia stradale. Nella settimana che va da oggi lunedì 29 aprile a domenica 5 maggio le postazioni mobili saranno collocate su tre strade del Lazio.

Queste le strade e i giorni in cui saranno attivi i telelaser per contrastare l’eccesso di velocità

I controlli con telelaser e autovelox da parte della Polizia stradale interesseranno alcune arterie principali del Lazio. Convolte nei rilevamenti le province di Roma e Viterbo.

In particolare nella giornata di oggi 29 aprile le postazioni mobili per il rilevamento della velocità si trovano sulla strada statale 2 Cassia nella zona di Viterbo. 

I controlli successivi, al momento in calendario, sono previsti nel weekend del 4 e 5 maggio quando l’attenzione dell’occhio elettronico degli agenti si concentrerà su due autostrade della provincia di Roma.

Sabato 4 maggio i telelaser saranno puntati sull’autostrada A12 Roma – Civitavecchia mentre nella giornata di domenica 5 maggio ad essere controllata sarà la A24 Roma-L’Aquila-Teramo. 

Il rilevamento della velocità con telelaser viene comunicato in anticipo dalla Polizia stradale. Il provvedimento, infatti, deve servire come un deterrente per tutti gli utenti della strada affinché non superino i limiti di legge previsti.

In base all’articolo 142 del Codice della strada le sanzioni, in sintesi, sono le seguenti:

  • fino a 10 km/h in più rispetto al limite – sanzione pecuniaria compresa tra 42 e 173 euro
  • oltre 10 km/h e fino a 40 km/h in più – sanzione pecuniaria compresa tra 173 e 695 euro e decurtazione di 3 punti sulla patente;
  • oltre 40 km/h e non oltre i 60 km/h – sanzione pecuniaria tra 544 e 21714 euro, decurtazione di 6 punti sulla patente e sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi
  • chiunque supera di oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità è punito con una sanzione pecuniaria compresa 847 e 3.389, con la decurtazione di 10 punti sulla patente e la sanzione accessoria della sospensione della patente da sei a dodici mesi. In caso di recidiva in un biennio è disposta la revoca della patente di guida.

Per aggiornamenti in tempo reale sul traffico e ricevere ulteriori informazioni vi ricordiamo il nostro servizio in collaborazione con Astral in questa pagina.