Tivoli, pizzicati due “furbetti del contrassegno disabili”: multa e segnalazione

Dall'avvento della nuova Ztl sono molti i furbetti che cercano di passare e parcheggiare all'interno ricorrendo a vari stratagemmi

Tivoli: dall’annuncio della nuova Ztl (leggi qui) in pochi giorni si stanno moltiplicando le multe e le denunce da parte della polizia locale a carico di molti “furbetti” che per passare nella Zona a Traffico Limitato (leggi qui) o, come in questo caso, per parcheggiare negli stalli riservati ai disabili ricorrono a trucchi di vario genere, come fotocopiare veri permessi per ingannare i caschi bianchi.

Dall’avvento della nuova Ztl sono molti i furbetti che cercano di passare e parcheggiare all’interno ricorrendo a vari stratagemmi

Proprio per questo nella giornata odierna, mercoledì 22 febbraio, sono stati multati e segnalati due cittadini che avevano cercato di farla franca esibendo un certificato “tarocco” per raggirare gli operanti, tutto inutile.

Due semplici fotocopie non sono bastate per ingannare la polizia muncipale in pattugliamento costante nella fascia blu, con tante e tempestive segnalazioni spesso fatte alla locale direttamente dai cittadini che transitano in zona, magari perchè, loro sì, hanno davvero diritto a usufruire di quelle aree.

Tutti i casi si stanno verificando nei prezzi del palazzo del Comune di San Bernardino e nelle strade limitrofe, dunque tutte vie centralissime.

Così come vi abbiamo raccontato proprio di recente come un automobilista sia stato rapidamente individuato mentre passava in macchina sempre da quelle parti, senza ovviamente poterlo fare, tanto da aver lui stesso tentato invano di coprire la targa del suo veicolo con un metodo piuttosto vistoso e artigianale, ovvero un banalissimo straccio.

La polizia municipale tuttavia segnala che fortunatamente i tanti e reiterati controlli, molto rafforzati, di queste prime settimane stanno già dando buoni risultati in termini di forti riduzioni di fenomeni illegali di questo tipo, segno che la presenza sul posto delle forze dell’ordine è comunque un buon deterrente utile a scoraggiare la maggior parte dei “furbetti” in questione.

Sempre di recente in un altro nostro articolo nella città di Tivoli vi abbiamo raccontato dell’approvazione del processo di riconversione di molte edicole che le porterà ad aprirsi a nuovi settori commerciali, con l’obiettivo di fronteggiare la crisi economica (leggi qui).

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.