Come liberarsi gratis dei rifiuti ingombranti: ecco quando

I rifiuti saranno raccolti gratis nelle ecostazioni appositamente aperte nei Municipi pari

Fissata una nuova giornata per la raccolta gratuita di rifiuti ingombranti. L’appuntamento battezzato “Ama il tuo quartiere” è stato programmato dalla municipalizzata per l’ambiente di Roma Capitale per domenica 26 febbraio.

I rifiuti saranno raccolti gratis nelle ecostazioni appositamente aperte nei Municipi pari

La raccolta straordinaria di ingombranti prevista per il 26 febbraio riguarderà i municipi pari.

Intanto nella giornata di oggi, 29 gennaio, la prima dedicata alla raccolta straordinaria di ingombranti del 2023, Ama ha recuperato 170 tonnellate di rifiuti di vario genere nelle 15 ecostazioni aperte. In 7 siti, inoltre, è stato possibile donare ai volontari degli Enti del Terzo Settore che collaborano con Ama anche libri, vecchie biciclette, cellulari e tablet, giocattoli e accessori per l’infanzia destinati al riuso.

“AMA il tuo quartiere”, il nuovo programma di raccolte domenicali di rifiuti particolari e ingombranti, ha preso, infatti, il via proprio oggi dai municipi dispari della Capitale. Presso biblioteche comunali, centri anziani, uffici per il pubblico dei 15 Municipi e Centri di Raccolta, sono state distribuite ai cittadini oltre 9.000 cartoline che promuovono l’iniziativa.

Le ecostazioni nei Municipi pari in genere vengono attivate in queste vie:

Municipio II  su via Tiburtina fronte Piazzale Valerio Massimo); Municipio IV: via di Cervara fronte civico 200 (area parcheggio) e via Sirio Solazzi (area parcheggio); Municipio VI: via Francesco Caltagirone (area parcheggio) e Via Ambrogio Necchi (area parcheggio Stazione Grotte Celoni).

Per il Municipio VIII via Benedetto Croce 50 (area municipio); nel X in via Via Erminio Macario (area parcheggio); nel Municipio XII via San Giovanni Eudes angolo via della Pisana) e via Ildebrando della Giovanna (fronte civico 81).

Nell’ultimo Municipio della lista, il XIV,  via Ruggero Orlando (fronte civico 78) e via Luisa Spagnoli angolo via Vivi Gioi.

Il vicedirettore di AMA Emiliano Limiti questa mattina ha partecipato alle operazioni presso l’ecostazione in via Anagnina nel VII municipio: “Vogliamo che i comportamenti virtuosi come quelli promossi nelle giornate del riciclo divengano sempre più frequenti e diffusi – il suo commento –  Dare nuova vita agli oggetti riutilizzabili e conferire correttamente i rifiuti che possono andare totalmente o parzialmente a recupero deve divenire una prassi consolidata“.

Questa mattina, sono stati raccolti e differenziati secondo la categoria merceologia (legno, ferro, plastica, altri metalli) i normali rifiuti ingombranti (sedie, letti, divani, scaffalature, materassi, ecc), i RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche come computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, ecc.) ed altri materiali particolari come pile, oli esausti, contenitori con residui di vernici e solventi.

Nel secondo appuntamento dedicato, domenica 26 febbraio, si rispetterà la stessa suddivisione.

Il servizio a domicilio

AMA ricorda che sono a disposizione altri due canali gratuiti per disfarsi di tutti quei materiali che non devono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali o abbandonati a terra: i Centri di Raccolta, aperti tutti i giorni, e il servizio di ritiro a domicilio per i materiali fino a 2 metri cubi di volume, prenotabile al “ChiamaRoma” 060606 o compilando il modulo on-line sul sito web dell’azienda, amaroma.it.

Per la raccolta dei rifiuti quotidiani, intanto, Ama sta sperimentando a Tor Bella Monaca dei maxi container allo scopo di evitare l’abbandono per strada (leggi qui). Sono capienti circa 6 volte di più dei tradizionali cassonetti stradali da 2.400 litri. 

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, raddoppia il tritovagliatore: fino a 1000 tonnellate di rifiuti al giorno