Fregene, parte il progetto comunale per l’utilizzo della bici elettrica

L'idea del comune è favorire gli spostamenti casa-lavoro e andare al mare senza bisogno di usare l'auto e utilizzare la bici sia elettrica che a pedalata assistita

Fregene: parte il progetto comunale per favorire l’utilizzo della bici elettrica, denominato “Bici in città” del comune di Fiumicino, un bando promosso con l’aiuto del Ministero dell’Ambiente che è stato vinto assieme al Municipio di Cerveteri al fine di promuovere il “bike sharing” elettrico e la mobilità sostenibile.

L’idea del comune è favorire gli spostamenti casa-lavoro e andare al mare senza bisogno di usare l’auto e utilizzare la bici sia elettrica che a pedalata assistita

A tale scopo sono state installate le piazzole di bike sharing, 10 postazioni di ricarica delle bici elettriche a Fregene a ridosso dell’infopoint della Pro Loco a viale della pineta, a due passi dal mare. Altrettante saranno installate in piazza Salvo D’Acquisto a Passoscuro e poi a Palidoro alla stazione ferroviaria. Per ultimo toccherà a quelle da mettere nei pressi della stazione di Maccarese, al giardino della riserva.

Saranno in totale circa quaranta le bici elettriche a disposizione per il noleggio, tutte in punti nevralgici della viabilità locale, per utilizzarle con comodità, nelle stazioni o nei parcheggi principali, al fine di andare più comodamente al mare e muoversi in città.

Così si è espresso il vicesindaco della cittadina aeroportuale, Ezio Di Genesio Pagliuca: Vogliamo favorire questo processo di cambiamento e far utilizzare la bici alla gente, incentivandola a spostarsi con questo mezzo ed inaugurando la rete del bike sharing, con un sistema capillare di stazioni per il noleggio bici nel comune. Inoltre verranno distribuite 70 biciclette per 6 mesi in comodato d’uso. 35 a pedalata assistita e 35 pieghevoli, per aiutare la gente ad andare a casa e al lavoro in tranquillità”.

Altra iniziativa per i ragazzi delle scuole “Vai a scuola a piedi, ovvero pedibus”, per portare i bambini delle primarie a muversi a piedi in modo da utilizzare percorsi sicuri. Al riguardo ha parlato l’assessore Paolo Calicchio: “Il covid ha impedito che questo progetto coinvolgesse tutte le scuole, ma adesso abbiamo attivato un processo sperimentale coinvolgendo la Rodano e la Lido Faro di Fiumicino: mezz’ora prima delle lezioni gli alunni si sono radunati in un punto apposito assieme ai volontari della Polizia Locale e accompagnati da maestre e familiari sono andati a scuola seguendo un percorso rinnovato e totalmente sicuro”.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, con RideMovi arriva il bikesharing sul litorale: le tariffe