Aeroporto di Fiumicino, si prevede un’estate ricca di voli: tutte le novità

In vista nuove rotte per l'aeroporto di Fiumicino. Si ritorna ai livelli pre-Covid

aeroporto di fiumicino da vinci

Segnali di ripresa del traffico aereo dopo il superamento della crisi Covid. Adr – la società che gestisce l’aeroporto di Fiumicino – ha deciso di ampliare le offerte di voli e i collegamenti turistici. Sono in vista anche “nuove rotte”. È il caso della Qantas, compagnia di bandiera australiana, che per la prima volta effettuerà un collegamento diretto tra l’Europa Continentale e l’Australia.

Qantas collegherà per la prima volta l’Europa Continentale con l’Australia con un volo tra Roma a Perth per poi proseguire su Sydney. WestJet debutterà in Italia volando tra Roma e Calgary, in Canada, Icelandair arricchirà l’offerta di voli per Reykjavík, mentre Gulf Air avvierà il collegamento diretto per il Bahrain.

Il programma di ItaAirways, invece, si concentrerà sulle principali direttrici di corto e medio raggio e nella connettività intercontinentale: oltre ai voli per New York, Miami e Boston, da giugno 2022 sono previsti voli per San Paolo, Buenos Aires, Los Angeles e Tokyo. Da giugno ritornano anche i collegamenti diretti con l’Asia ed il Sud-America: Aerolíneas Argentinas, Singapore Airlines e Latam che riprenderà a effettuare il volo diretto su San Paolo da luglio.

A breve e medio raggio nuovi collegamenti con Girona, Figari e Tangeri, ad opera di Ryanair, Montpellier con Transavia, Strasburgo con Volotea. Altre 18 nuove rotte verranno inoltre attivate da Wizz Air. Tra queste Marrakesh, Amman, Londra Gatwick, Madrid, ma anche nuove destinazioni per Roma come Turku (Finlandia) e Yerevan (Armenia).

Aeroporto di Fiumicino, parla l’ad di Adr

C’è voglia di espansione a Fiumicino, e non solo di ripristino dei volumi di traffico aereo precedenti al Covid, ma l’intenzione di far diventare lo scalo romano un vero e proprio hub internazionale per strategici collegamenti intercontinentali.

“Nonostante una situazione ancora complessa – ha dichiarato Marco Troncone, amministratore delegato di Adr – ci sono i presupposti perché il 2022 sia un anno di ripresa del traffico, con la prospettiva per i due scali di Fiumicino e Ciampino di tornare a giocare un ruolo cruciale nello sviluppo della filiera economica legata al turismo e ai trasporti a livello nazionale”.

“Soprattutto, fa ben sperare il dinamismo dei vettori americani e la rivitalizzazione del traffico in Europa che potrà tornare alla quasi normalità nel corso dell’anno”.

In generale – si legge sempre in un comunicato AdR – confrontando il “programma estivo” di Fiumicino con quello operato dai vettori nel periodo pre-Covid, l’estate che ci attende prevede l’attivazione di 25 nuovi collegamenti aerei, 13 dei quali verso nuove destinazioni non servite con voli diretti nemmeno nel periodo precedente alla pandemia.

I sistemi di vendita delle compagnie aeree proiettano quindi uno scenario complessivo di apprezzabile recupero per il mercato romano: nel periodo aprile-ottobre 2022 i vettori stanno pianificando un livello complessivo di attività con punte anche superiori al 70% della capacità offerta e dei voli operati rispetto allo stesso periodo del 2019.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.