Acilia, perseguitava l’ex moglie. Arrestato un 57enne romano

L'uomo è stato fermato dopo ripetuti episodi di pedinamenti e minacce

Acilia: i carabinieri hanno arrestato un 57enne romano per atti persecutori nei confronti dell’ex moglie. Si è presentato sotto casa della donna e ha preso a pugni e calci la porta d’ingresso per entrare.

Perseguitava l’ex moglie. L’uomo è stato arrestato dopo ripetuti episodi di pedinamenti e minacce.

Ennesimo episodio di violenza maturato in ambito familiare. Anche in questo caso è sfociato in veri e propri atti persecutori. I Carabinieri di Ostia hanno arrestato un 57enne, romano con precedenti penali, che ieri pomeriggio, venerdì 17 settembre, si è reso responsabile di atti persecutori nei confronti della ex moglie.

È stata proprio la donna, impaurita, a chiamare i militari. Successivamente la vittima, visibilmente scossa, ha confessato ai carabinieri di altri ripetuti episodi di pedinamento effettuati dell’uomo oltre alle numerosissime chiamate e messaggi che aveva ricevuto dall’ex marito.

I fatti

L’uomo si era presentato ad Acilia, presso l’abitazione della donna e, dalla strada, ha incominciato a urlare e inveire contro di lei, con la pretesa di volerla incontrare; al rifiuto della donna comprensibilmente impaurita, ha preso a pugni e calci la porta d’ingresso con una violenza inaudita.

La pattuglia di zona è intervenuta e ha arrestato l’uomo accompagnandolo, dopo le formalità di rito, in carcere.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

 

Acilia, via Molteni: case Ater nel degrado. I residenti chiedono aiuto (VIDEO)