Studente simula omicidio mentre è collegato in DAD. Denunciato

I carabinieri di Roma intervengono su allarme lanciato dal professore collegato in DAD

carabinieri giovane tedesca

I carabinieri di Roma intervengono su allarme lanciato dal professore collegato in DAD. Il docente segnala ai militari quello che gli sembra dallo schermo del pc, un episodio di omicidio.

Il professore universitario collegato da Roma allerta i carabinieri: lo studente simula il suo omicidio collegato in DAD

Uno studente universitario iscritto all’Università degli Studi di Salerno, simula un omicidio durante una videolezione tenuta da un docente collegato da Roma. Il professore denuncia l’accaduto ai Carabinieri di Roma, che inviano i colleghi della Compagnia di Salerno a verificare. I militari capiscono che si è trattato solo di un’assurda simulazione e denunciano il giovane per procurato allarme.

Studente simula omicidio mentre è collegato in DAD. Denunciato 1
Immagine di fantasia non collegata ai fatti (foto di Gustavo Wandalen)

E’ accaduto a Salerno, lo scherzo di pessimo gusto, congegnato dallo studente ventenne, con l’aiuto di un complice e che gli è costato una denuncia per procurato allarme.

Lo studente era collegato in una videolezione che il docente stava svolgendo dalla sua abitazione di Roma. D’un tratto dietro al ragazzo appare una persona incappucciata che fa per sparargli con una pistola. Il ragazzo, colpito per finta, esce dalla visibilità dello schermo, e il professore e gli altri studenti che assistono a questa sceneggiata, vanno in panico.

Immediata la reazione del professore, che non ha potuto far altro che segnalare subito l’accaduto ai Carabinieri della Capitale che, a loro volta, hanno chiesto l’intervento dei militari salernitani. Gli accertamenti svolti dagli uomini dell’Arma, hanno permesso in breve tempo di ricostruire l’accaduto e di accertare che si fosse trattato soltanto di uno scherzo di cattivo gusto.

Lo studente iscritto all’Università degli Studi di Salerno è stato denunciato per procurato allarme per aver simulato un omicidio.

Non si conoscono ancora le conseguenze e le reazioni dell’Università degli Studi di Salerno a cui il ventenne risulta iscritto, che potrebbe prendere dei provvedimenti per questa bravata.

Notizia in aggiornamento.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.