Ariccia, arriva nuovo open day gratuito all’ospedale per sostenere i futuri neo-genitori

Un evento del tutto gratuito che all'ospedale di Ariccia si propone di illustrare e assistere un numero chiuso di coppie e di donne che stanno per avere un figlio

REGIONE-LAZIO-CHIUSURA-ANZIO-NETTUNO-REPARTO-NASCITE-OSPEDALE-RIUNITI-
Immagine di repertorio.

Una nuova importante iniziativa per tutelare la salute con un vero e proprio Open Day Sanitario presso l’ospedale dei Castelli di Ariccia si terrà il prossimo sabato 25 novembre e avrà il titolo “Il Nostro Percorso Nascita”, un evento del tutto gratuito per assistere le donne e le coppie che stanno per avere dei figli.

Un evento del tutto gratuito che all’ospedale di Ariccia si propone di illustrare e assistere un numero chiuso di coppie e di donne che stanno per avere un figlio

Sotto l’egida della sanità della Regione Lazio e della Asl di Competenza, dunque, sabato 25 novembre, dalle 9 alle 12, del mattino, l’Unità Operativa Complessa del reparto ospedaliero di Ostetricia e Ginecologia dell‘Ospedale dei Castelli riaprirà le proprie porte alle famiglie in occasione dell’Open day “Il Nostro Percorso Nascita”.

Il percorso di visita sarà dunque articolato  percorrendo le varie fasi che accompagnano il periodo di gestazione: si andrà dall’ Ambulatorio di Ostetricia, all’ Ambulatorio di Ecografia, al Blocco parto, al Reparto di Neonatologia/Patologia neonatale e Reparto di degenza.

L’appuntamento per partecipare a quest’iniziativa gratuita dedicata alle famiglie che si prenoteranno per prime è dunque fissato presso la hall dell’Ospedale dei Castelli dalle ore 9 del mattino.

Le prenotazioni inizieranno esclusivamente giovedì 16 novembre dalle ore 14.30 alle 16.30, e verranno fatte per via esclusivamente telefonica, con i pazienti che dovranno chiamare fino a esaurimento posti disponibili al numero telefonico dell’ospedale, ovvero lo 06.9327.8833 per una massimo di 20 coppie.

D’altronde l’ospedale di Ariccia è uno tra i più all’avanguardia e attrezzati di tutta la Regione Lazio, tanto che recentemente in un altro nostro articolo vi abbiamo descritto di come nello stesso nosocomio dei Castelli Romani ci sia uno dei primi punti di somministrazione di una medicina per curare una dolorosa malattia cutanea che colpisce in particolare bambini, adolescenti e neonati.

Nella fattispecie, in quel caso, si tratta della possibilità offerta dall’ospedale di Ariccia di somministrare il Dupilumab, ovvero un importante farmaco di natura biologica che serve come sostanza per inibire e bloccare le interleuchine 4 e 13, che provocano una delicatissima e dolorosa eruzione cutanea.

Ad Ariccia dunque viene somministrato questo farmaco fondamentale già da tempo somministrato con successo in centiania di pazienti bambini o adolescenti, tutti affetti da dermatite atopica e in adolescenti con asma grave e cronica.

Se vuoi approfondire questi argomenti, clicca sulle parole chiave presenti in questo pezzo, colorate di arancione, e leggi gli altri articoli correlati e pubblicati di recente sul nostro sito d’informazione, Canaledieci.it.