Ladispoli, occupano la casa di una coppia di turisti. Sgomberati e denunciati

Si introducono abusivamente in casa di una coppia di turisti con l’intenzione di restarci, interviene la polizia che li sgombera e li denuncia

Come tutte le mattine una coppia di turisti che alloggiava in una casa di Ladispoli erano uscita per andare in spiaggia. Tutto avrebbero potuto immaginare tranne la scioccante sorpresa di ritrovarla occupata abusivamente al loro rientro. Ai due visitatori non è rimasto nient’altro da fare che avvisare le forze dell’ordine e attendere sul posto una volante del locale commissariato di Polizia diretto dal vice Questore, Paolo Delli Colli.

Si introducono abusivamente in casa di una coppia di turisti con l’intenzione di restarci, interviene la polizia che li sgombera e li denuncia

Gli agenti, inviati in zona “Cerreto” inizialmente per un furto sospetto ai danni di un’abitazione, si sono trovati di fronte a una situazione a dir poco grottesca. L’abitazione di vacanza, regolarmente affittata ai due turisti, era stata furtivamente usurpata da un’altra coppia, formata da un marocchino e da una donna italiana entrambi 35enni.

Da una rapida perquisizione si è capito che l’intenzione dei due non era di rubare o appropiarsi di oggetti e beni personali dei nuovi inquilini bensì di installarsi all’interno essendo molto probabilmente a conoscenza del fatto che i legittimi proprietari, che vivono in Belgio e soggiornano a Ladispoli solo per brevi periodi, non si sarebbero accorti della loro presenza in casa sia pure per un lungo periodo. I titolari dell’appartamento erano, infatti, ripartiti pochi giorni prima per rientrare nella loro. Circostanza, quest’ultima che non doveva essere certamente sfuggita ai due introdottisi abusivamente nella casa forzandone una finestra.

Ricostruite le varie posizioni dei protagonisti della vicenda i poliziotti hanno provveduto ad allontanare dall’abitazione a coppia di 35enni denunciandoli a piede libero alla Procura della Repubblica per violazione di domicilio e danneggiamento.

Passata la sorpresa, da un lato e la paura dall’altro, i due legittimi occupanti sono quindi stati reimmessi in possesso dell’abitazione e di tutti i loro effetti personali. Non è dato sapere se la coppia di turisti abbia deciso o meno di finire il loro periodo di vacanza nella ridente località tirrenica.