Roma, il “truffatore dai mille volti” mette a segno colpi in serie: caccia al malvivente

Raggiri in serie da parte di un truffatore che, interpretando vari ruoli, dall'agente immobiliare al carabiniere, al postino, spilla soldi su soldi ai raggirati tra Roma e i Castelli Romani

ROMA-CASTELLI-TRUFFA-ZOOMARE-AG-IMM

a Roma, ai Castelli Romani e non solo, un mister x inafferrabile (per ora) ha seminato il panico truffando a più riprese varie persone. Si tratta di un vero e proprio trasformista che in questo periodo sta mettendo a segno truffe in serie raggranellando diverse migliaia di euro, tutte carpite interpretando vari ruoli, dal carabiniere al postino all’agente immobiliare.

Raggiri in serie da parte di un truffatore che, interpretando vari ruoli, dall’agente immobiliare al carabiniere, al postino, spilla soldi su soldi ai raggirati tra Roma e i Castelli Romani

Per carpire la fiducia dei malcapitati e mettere a segno i propri colpi il malvivente interpreta, ogni volta, un ruolo diverso, dal postino all’agente della motorizzazione, al carabiniere e, principalmente, veste i panni del finto agente immobiliare.

Inganni su inganni per avere soldi in contanti con varie segnalazioni alle forze dell’ordine e dei cittadini, prevalentemente nell’area dei Castelli ma anche nel resto di Roma.

Le persone sono state raggirate e derubate difatti con la truffa del finto agente immobiliare, quella segnalata più di frequente.

L’uomo, tuttora ricercato, va a casa dalle sue vittime, mostra un documento d’identità e parla loro di un inesistente appartamento a Milano mostrato in videocall, a cittadini che avevano richiesto di visitarlo perchè interessate all’acquisto.

Una volta che l’affare sta per chiudersi e l’interesse sale, il truffatore chiede di volta in volta dai due ai tre mesi di caparra, in contanti, per bloccare subito la casa: presi i soldi, ovviamente fugge e mette in pratica la truffa, spillando almeno mille euro a truffato.

Chiaramente poi la gente lo chiama insospettita e lui si rende irreperibile, o spegnendo il cellulare o accampando scuse per l’impossibilità di consegnare loro le chiavi di una casa in affitto mai esistita.

Adesso la caccia è aperta e si spera che facendo quadrato, cittadini e forze dell’ordine riescano a catturare questo truffatore dai mille volti.