Tentato omicidio a Trastevere: fermato un senza fissa dimora di 47 anni

Roma, fermato il presunto aggressore di Cristina G. a Trastevere: per lui l'aggravante di una relazione con la vittima

E’ stato sottoposto a fermo dalla Squadra Mobile ed il XII Distretto Monteverde, il 47enne italiano senza fissa dimora, gravemente indiziato del tentato omicidio avvenuto lo scorso 1 agosto presso la Stazione di Trastevere. L’uomo aveva aggredito con ferocia una donna e con un’arma da taglio l’aveva ripetutamente colpita in diverse parti del corpo. i dettagli.

Roma, fermato il presunto aggressore di Cristina G. a Trastevere: per lui l’aggravante di una relazione con la vittima

L’aggressore che il 1 agosto scorso alla Stazione di Trastevere ha bersagliato una donna di coltellate, potrebbe avere un volto. Dopo il tentato omicidio, la vittima, soccorsa da un passante e trasportata d’urgenza in codice rosso in ospedale, è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico e si trova tuttora in prognosi riservata ma è viva. 

Quando si riprenderà sarà per lei possibile aiutare a ricostruire la vicenda e riconoscere il responsabile, ma intanto il 2 agosto scorso, a seguito dell’attività investigativa della IV Sezione della Squadra Mobile di Roma specializzata nel contrasto ai reati di violenza di genere e del XII Distretto di Polizia di Stato di Monteverde, è stato eseguito un decreto di fermo nei confronti di quello che attualmente sarebbe il principale indiziato. Si tratta di un soggetto senza fissa dimora.

Le indagini, da quale momento sono proseguite fino all’esecuzione del fermo di indiziato di delitto. Ci sarebbe ora a pesare sul 47enne, anche l’aggravante di aver commesso il fatto contro una persona legata a lui da relazione affettiva.

L’uomo, che vive di espedienti ed ha diversi precedenti penali e di polizia, era infatti il compagno della vittima anche se da poco tempo. Attualmente si trova ristretto presso la Casa Circondariale di Regina Coeli, un provvedimento che è stato convalidato nelle ultime ore dal Gip del Tribunale di Roma, che ha disposto il trattenimento in carcere.

L’indagato è da ritenersi presunto innocente, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

canaledieci.it è su Google News:

per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Donna accoltellata a Trastevere: le forze dell’ordine tallonano un ex fidanzato