Roma, anziano muore d’infarto con in tasca assegni per 300 mila euro

Nelle tasche del pensionato ottuagenario anche una ingente quantità di denaro contante e due mazzi di chiavi di una Ferrari e di una Cadillac

Morte davvero misteriosa a Roma Nord. Un anziano signore di 80 anni, pensionato, è infatti deceduto giovedì notte a seguito di un infarto ed aveva nelle tasche della giacca assegni per 300 mila euro, 12 mila euro in contanti, oltre a due mazzi di chiavi di una Cadillac e di una Ferrari.

Nelle tasche del pensionato ottuagenario anche una ingente quantità di denaro contante e due mazzi di chiavi di una Ferrari e di una Cadillac

Il tutto è avvenuto nella notte di giovedì, 7 aprile, in un comprensorio dell’Olgiata. L’uomo viveva da solo con la moglie e non aveva figli.

Inutili per quanto tempestivi i soccorsi del personale medico dell’Ares 118, che ha trasportato presso il policlinico Gemelli l’ottuagenario, dove è spirato poco dopo il suo arrivo.

Dalle prime risultanze la morte sarebbe da attribuire  proprio ad un attacco di cuore, dato che sul corpo dell’uomo non c’è alcun segno di violenza.

Adesso le indagini della polizia della locale tenenza si concentrano soprattutto sul capire il motivo di tutto quel denaro in tasca.

Apparentemente, dalle ricostruzioni l’ingente patrimonio sarebbe interamente di proprietà del pensionato, che risulta essere anche proprietario di diversi immobili.

Le fuoriserie, gli assegni ed il denaro contante sono adesso stati consegnati alle forze dell’ordine, che si occuperanno di approfondire la situazione alla ricerca della verità, anche grazie agli esami autoptici del caso.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Fiumicino, infarto a passeggero: rianimato da un addetto sicurezza Adr (VIDEO)