Ostia, torna il divieto di sosta sul lungomare

Ostia, dal 13 ottobre ecco dove non si può parcheggiare: i divieti sono legati ai nuovi interventi sui parcheggi e segnaletica sul lungomare 

Ostia: scatta nuovamente il divieto di sosta della auto per gli interventi relativi alla realizzazione della pista ciclabile sul lungomare di Ostia e la creazione di nuovi parcheggi riservati e segnaletica pedonale collegata. Il divieto comprende i tratti di Lungomare Paolo Toscanelli, Piazzale Magellano, Lungomare Duilio, Piazza Sirio e Lungomare Lutazio Catulo. Tutti i dettagli.

Ostia, dal 13 ottobre ecco dove non si può parcheggiare: i divieti sono legati ai nuovi interventi sui parcheggi e segnaletica sul lungomare

Dal 13 ottobre e con decorrenza immediata (dd 1132/2021) e fino all’emissione della Determinazione Dirigenziale di traffico di nuova istituzione della pista ciclabile da parte del Dipartimento Mobilità e Trasporti, il Corpo di Polizia Locale Roma Capitale U.O. X Gruppo Mare, ha istituito i nuovi divieti di parcheggio nel tratto compreso tra Via Giuliano da Sangallo e Piazzale Cristoforo Colombo.

Tale documento, rinnova la precedente istituzione provvisoria (VO/912/2021 della disciplina di traffico sul lungomare di Ostia, già scaduta il 25 settembre scorso, lasciando nel limbo e nel dubbio, i numerosi guidatori che nel frattempo sono stati multati (leggi qui).

Ecco dove non si può parcheggiare

In particolare, su Lungomare Paolo Toscanelli, carreggiata Lato mare, tratto compreso tra il fronte civico 52 (altezza accesso stabilimento balneare Jumbo) ed il civico 15 (stabilimento balneare El Miramar), è fatto divieto di fermata nei parcheggi paralleli alla pista ciclabile transitoria. Gli stessi verranno soppressi per la creazione di due corsie di marcia parallele.

I parcheggi invece riservati alle persone diversamente abili e quelli riservati al carico e scarico merci, verranno spostati nella carreggiata entroterra lato destro rispetto al senso di marcia e specificatamente per le persone diversamente abili all’altezza dei civici 42 e 14 e per il carico e scarico merci all’altezza dei civici 42 e 52.

Su Lungomare Paolo Toscanelli carreggiata lato entroterra lato destro rispetto al senso di marcia, per la creazione dei parcheggi riservati alle persone diversamente abili e al carico e scarico di merci, è istituito divieto di fermata 5 metri prima e dopo i numeri civici 52 e 14, e dal civico 42 per 10 metri in direzione di Piazza dei Ravennati.

Per la creazione dei parcheggi riservati a disabili e scarico merci, anche su Lungomare Lutazio Catulo, carreggiata lato entroterra lato destro rispetto al senso marcia, è stato istituito il provvisorio divieto di fermata da: 10 metri prima di Via Ferdinando d’Aragona fino all’intersezione con via Ferdinando d’Aragona;  da fronte civico 8/A per 10 metri;  da fronte civico 6 per 15 metri, e da 5 metri dopo intersezione con Piazzale dell’Aquilone per 10 metri.

Su Lungomare Duilio carreggiata lato entroterra, lato destro rispetto al senso di marcia, divieto di fermata da: 15 metri prima dell’intersezione con Via delle Scialuppe fino all’intersezione con Via delle Scialuppe; dall’attraversamento pedonale posto all’altezza dello stabilimento balneare Mami per 10 metri; dall’attraversamento pedonale presente all’altezza del civico 35 (stabilimento balneare Le Dune) per 20 metri; dall’altezza del civico 27 per 10 metri; dall’intersezione con Via dei Timoni per 15 metri.

Su Piazza Sirio, nell’area di parcheggio adiacente al lungomare, è fatto divieto di parcheggio negli ultimi due stalli paralleli alla carreggiata del lungomare, per la realizzazione di due parcheggi a pettine, riservati a disabili e scarico merci.

A Piazzale Magellano, divieto di sosta da 30 metri prima del civico 33 fino all’altezza del civico 33; e dall’attraversamento pedonale altezza civico 41 per 10 metri.

Infine su Lungomare Duilio altezza Via del Bucintoro/Piazza dei Canotti e su Lungomare Duilio/Lungomare Lutazio Catulo altezza Piazzale Mediterraneo, istituito divieto di sosta che verrà segnalato con pannello integrativo indicante sosta riservata ai mezzi di soccorso, in servizio di polizia e al carico e scarico di merci per il tempo strettamente necessario alle operazioni.

Intanto e speriamo con tempi brevi, per tutti i prossimi lavori di realizzazione dei parcheggi riservati e la creazione della nuova segnaletica pedonale, la Direzione Tecnica del Municipio Roma X, dovrà provvedere ad apporre pannelli aggiuntivi indicanti la data di inizio e fine lavori e soprattutto all’oscuramento della segnaletica esistente nei tratti interessati. Quella stessa segnaletica errata insomma, che in parte ancora visibile aveva nei giorni scorsi tratto in inganno i cittadini, ignari di commettere un’infrazione parcheggiando (leggi qui).

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, Lungomare Toscanelli: i parcheggi tornano a far discutere (VIDEO)