Roma, ladro fugge a folle velocità e sperona gli agenti

Arrestato un ladro 56enne: dopo aver commesso una serie di furti ai danni di auto in sosta ha speronato una volante della Polizia

roma

Scoperto dalla Polizia, un ladro è fuggito speronando con la sua macchina la volante degli agenti e lanciandosi a folle velocità tra le auto e i passanti. L’uomo, un bosniaco di 56 anni, era solito rubare oggetti preziosi all’interno delle auto in sosta parcheggiate al centro di Roma, rompendo i finestrini.

Dopo un’articolata indagine per risalire agli autori di una serie di furti all’interno di auto in sosta, i poliziotti sono riusciti a risalire al presunto colpevole. Una volta accertata l’identità del ladro gli agenti del commissariato Celio hanno iniziato a pedinarlo, già dal mese di settembre.

ladro
Una delle vetture colpite dal ladro

In quell’occasione l’uomo ha iniziato a scassinare un’auto nel centro della Capitale per rubare alcuni oggetti all’interno: i poliziotti lo hanno scoperto, e a quel punto il ladro si è allontanato guidando a folle velocità tra macchine e passanti. Nella solo per un caso fortuito non ha investito gli agenti che lo stavano inseguendo.

ladro
Gli oggetti rubati dal ladro allinterno delle auto

Nel pomeriggio di ieri, 29 gennaio, il ladro ha tentato di nuovo di mettere a segno lo stesso tipo di colpo. A bordo di un’autovettura, in compagnia di una minorenne, ha affiancato un’auto in sosta. A quel punto la presunta complice, utilizzando una strategia collaudata, è riuscita a infrangere il lunotto anteriore e asportare dall’interno un PC. I due si sono poi allontanati a elevata velocità.

ladro
Gli arnesi utilizzati dal ladro per introdursi nelle auto in sosta

Questa volta però gli agenti, che erano già sulle tracce dei due rapinatori, sono intervenuti immediatamente, impedendo loro la fuga. Dopo un rocambolesco inseguimento, in cui il ladro alla guida della macchina li ha speronati, i poliziotti sono riusciti dapprima a bloccare l’autovettura e successivamente a proseguire l’inseguimento dei due – l’uomo e la minorenne – a piedi, sino a fermarli.

A quel punto H.L., il 56enne bosniaco, ancora in possesso della refurtiva, è stato arrestato. Dovrà rispondere, oltre che di rapina aggravata, anche di resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato.

La minorenne è stata denunciata per concorso in rapina impropria e riaffidata alla madre.

canaledieci.it è su Google News: 
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Leggi anche: Evade dagli arresti domiciliari e si presenta sotto casa della moglie. Arrestato

Evade dagli arresti domiciliari e si presenta sotto casa della moglie. Arrestato