Ardea, impatto violentissimo tra due auto: tre feriti, muore a 62 anni Rocco Raso

L'incidente mortale, avvenuto sulla Litoranea Ostia-Anzio, ha fatto registrare altri tre feriti, ovvero tutti gli altri passeggeri delle due autovetture

incidente gra roma

Ardea: non accenna a placarsi la scia di sangue tra Roma ed i comuni vicini alla Capitale: si è verificato domenica sera un altro incidente che ha tolto la vita a Rocco Raso, 62enne, che viaggiava come passeggero nell’auto condotta dal figlio ventenne, quando la loro vettura si è scontrata con un’altra nelle vicinanze del consorzio di Colle Romito, sulla litoranea Ostia-Anzio.

L’incidente mortale, avvenuto sulla Litoranea Ostia-Anzio, ha fatto registrare altri tre feriti, ovvero tutti gli altri passeggeri delle due autovetture

L’impatto è avvenuto tra la fiat 600 condotta dal figlio del defunto, ed una Wolkswagen Golf guidato da un marocchino con la propria compagna accanto. A quanto pare la Golf stava andando in direzione Ostia verso via delle Pinete, quando è avvenuta la collisione fatale a Raso, all’incrocio con via Castore e Polluce.

Tutti e quattro gli occupanti delle due auto sono stati ferite, ma quello che aveva riportato i danni maggiori era stato proprio l’uomo di 62 anni residente ad Ardea.

Arrivati sul posto i soccorsi del personale Ares 118, Raso è stato ricoverato subito presso l’ospedale Sant’Eugenio, dove però dopo poco i medici hanno potuto solo accertarne la morte.

La coppia marocchina e il figlio della vittima sono stati invece ospedalizzati presso gli ospedali Riuniti di Anzio e Nettuno e la loro prognosi è riservata.

Le due macchine sono state subito sequestrate per essere analizzate e tutti i passeggeri sottoposti immediatamente ai test alcolemici e tossicologici di rito, i cui risultati non sono stati ancora comunicati.

Una scia di sangue che non accenna dunque a placarsi, con numerosi morti legate ad incidenti stradali.

Due sono stati i pedoni morti tra venerdì e domenica.

Venerdì era stato il turno, a Roma in zona Casal Boccone, vicino al centro commerciale Porta di Roma, di Riccardo Contreras, operaio peruviano di 47 anni travolto da un’ autovettura nella serata del 18 novembre e deceduto solo dopo 48 ore di agonia (leggi qui).

Poi domenica è salita agli onori delle cronache la morte di Maria Mancini (leggi qui) la signora di 90 anni investita sulle strisce pedonali all’uscita dalla chiesa dell’Alessandrino.

Oggi, nel pomeriggio del 22 novembre, alle 15, sarà invece il turno dell’autopsia presso il policlinico di Tor Vergata (leggi qui), sulla salma di Samuel Melis, il centauro ventenne morto sabato nello scontro con un’altra auto, avvenuto a borgata Finocchio nella giornata di sabato 19 novembre (leggi qui).

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, investita sulle strisce mentre va in chiesa: muore a 90 anni Maria Mancini