Lanuvio senz’acqua per 13 ore: data e orari degli interventi di manutenzione idrica

Acea Ato 2 comunica che per ovviare ai disagi dovuti alla mancanza d'acqua sarà predisposto un servizio di rifornimento con autobotte

Acea Ato 2 comunica che, per lavori di manutenzione straordinaria sulla rete idrica, giovedì 3 novembre dalle ore 08 del mattino fino alle 21 si potrebbero verificare abbassamenti di pressione con possibile mancanza d’acqua nel Comune di Lanuvio. In particolare, le zone interessate sono le seguenti:

Acea Ato 2 comunica che per ovviare ai disagi dovuti alla mancanza d’acqua sarà predisposto un servizio di rifornimento con autobotte

via Astura, via del Basso, via del Bottino, via Schiuma di Ferro, via Colle Cavalieri, via Passo della Corte, via Solonio e vie limitrofe.

Un servizio di rifornimento d’acqua con autobotte sarà disponibile in via Astura e via Passo della Corte angolo via Solonio.

Per informazioni e segnalazioni contattare il numero verde 800 130 335.

Proseguono dunque in tutto il territorio regionale i lavori di manutenzione idrica, dopo  quelli recentemente avvenuti a Civitavecchia (leggi qui), Zagarolo (leggi qui) e Monteverde (leggi qui).

Tutto è pianificato per scongiurare l’avvento di disagi dovuti alla mancanza d’acqua o a guasti, come quelli avvenuti il mese scorso ad Ostia dove usciva acqua torbida dalle tubature e dagli scarichi, a causa di una perdita avvenuta a via Franco Storelli (leggi qui) e prevenire casi come quelli verificatisi di recente in tribunale a Roma, dove è riapparsa la legionella (leggi qui).

La manutenzione programmata è sempre più decisiva per scongiurare casi di gravi disservizi come quelli verificatisi in un complesso di Roma nord dove più di 2000 persone sono rimaste senz’acqua per ore a causa di un guasto tecnico (leggi qui), o come all’Infernetto, nel X Municipio della capitale, dove sono frequenti gli allagamenti generati da copiose perdite d’acqua (leggi qui).

Non riguarda invece problematiche strettamente tecniche ma è un progetto interessantissimo legato all’acqua quello promosso dall’Associazione DMO “H2O Tevere Mare”, in sinergia con Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere nel ruolo di capofila di un partenariato pubblico privato, che si occupa attraverso varie iniziative della valorizzazione del patrimonio marittimo romano e dello sviluppo di azioni in linea con il Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubileo alla Foce e con il progetto Interreg Europe Star Cities (leggi qui). Cities, Sustainable Tourism for Attractivity of Riverside Cities, finalizzato allo sviluppo del turismo fluviale in cinque città europee: Amburgo (Germania), Kaunas (Lituania), Municipio IX EUR di Roma Capitale (Italia), Valle della Marna Grande, Parigi (Francia) e Lubiana (Slovenia). Lo scopo è quello di migliorare la capacità attrattiva del territorio come nuova destinazione turistica, attraverso la promozione del patrimonio naturale e culturale esistente e lo sviluppo di un turismo sostenibile, fondamentale dal punto di vista ambientale per contribuire a decongestionare i centri storici affollati.

Nasce “DMO H2O Tevere Mare”: l’acqua come via di sviluppo culturale e turistico