Civitavecchia, accusa malore fatale in mare: morto 17enne egiziano

Una volta sentitosi male, per il ragazzo egiziano si è capito subito che non c'era possibilità di salvarsi

Ultimi scampoli d’estate che sono stati fatali ad un ragazzo egiziano di 17 anni che è morto a seguito di un malore accusato ieri pomeriggio, lunedì 12 settembre in mare, precisamente in lungomare largo della Vita a Civitavecchia, quando intorno alle 18 di ieri pomeriggio, lunedì 12 settembre, stava facendo uno degli ultimi bagni stagionali.

Una volta sentitosi male, per il ragazzo egiziano si è capito subito che non c’era possibilità di salvarsi

Sembrava una giornata di fine estate come tante altre per il giovanissimo cittadino africano, che, accorgendosi che qualcosa non andava, ha subito allertato i soccorsi chiedendo aiuto, si sentiva soffocare e allora subito sono accorsi i bagnini di salvataggio per estrarlo dal mare.

Una volta in spiaggia però, per lui si è subito capito che non c’era nulla da fare, nonostante i soccorsi siano stati tempestivi. Difatti l’Ares 118 giunta con un’ambulanza sul posto ne ha potuto solo attestare il decesso, giunto pochi minuti dopo.

Sul caso indagano i carabinieri della tenenza civitavecchiese, con la salma che viene ora messa a disposizione delle autorità per capire le origini del malore fatale che hanno portato alla morte del ragazzo.

canaledieci.it è su Google News:

per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ladispoli, porta il cane a fare una passeggiata e scopre cadavere nel torrente: indagini in corso