Roma, agguato a colpi di pistola a Torre Angela: 27enne in manette

Si battono tutte le piste ma la più probabile resta quella dell'agguato susseguente a un regolamento di conti per droga

Giovedì sera di terrore allo stato puro con spari in strada nel quartiere di Torre Angela, periferia est della Capitale. Si pensa possa essere stata una faida, un regolamento di conti, con una persona, un 27enne italiano che è stato fermato dalla polizia, reo di aver tentato di uccidere a colpi di pistola un pregiudicato. Quest’ultimo è stato raggiunto nell’agguato da diversi proiettili ed è rimasto ferito, pur riuscendo a salvarsi. I vetri di un’auto parcheggiata, usata dall’assalito per ripararsi,  sono andati in frantumi.

Si battono tutte le piste ma la più probabile resta quella dell’agguato susseguente a un regolamento di conti per droga

I residenti, allarmati, intorno alle 22 di giovedì hanno allertato la polizia dando il là alle indagini e si è capito che il bersaglio era il pregiudicato che ha il nome in codice de “Il portoghese”. Si analizzano tutte le piste per capire il movente dell’imboscata, ma resta molto probabile quella di un blitz per questioni di droga.

Individuato in via Atlante, a Torre Angela, il 27enne è stato arrestato e ora è sotto accusa per il reato di tentato omicidio.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Guidonia, arrestato uno dei clienti vittima dell’agguato al bar Green: aveva cocaina in casa