Home News Roma Idriss Ben Moussa è libero: dopo la grazia del giudice il calciatore...

Idriss Ben Moussa è libero: dopo la grazia del giudice il calciatore potrebbe firmare con i viola

Roma, l'accusa di tentato furto in un incontro occasionale: Idriss Ben Moussa ore è libero, ma la vicenda potrebbe pesare sulla sua carriera 

spaccio

Idriss Ben Moussa, il calciatore 21enne arrestato con l’accusa di aver tentato di rubare 250 euro, le cuffie di un iPhone ed un Rolex, all’uomo conosciuto su un sito di incontri, è tornato libero. Graziato dal giudice dopo il processo per direttissima, il giovane sarebbe prossimo a firmare un contratto con la Fiorentina.

Roma, l’accusa di tentato furto in un incontro occasionale: Idriss Ben Moussa ore è libero, ma la vicenda potrebbe pesare sulla sua carriera 

Sul giovane calciatore Idriss Ben Moussa, promessa del calcio italiano con un probabile ingresso nel campionato dalla porta della società viola, già pesano questioni con la giustizia.

La sua vicenda recente, che è l’unica a risultate nel passato del ragazzo, incensurato, lo ha visto coinvolto in una storia di incontri sexy, che sarebbe rimasta nell’indifferenza delle Forze dell’Ordine se non fosse stata collegata ad un’accusa di tentato furto, a danno della persona da lui incontrata per poche ore.

Idriss Ben Moussa che attualmente vive a Firenze, avrebbe conosciuto la persona che lo ha poi denunciato, in un sito di incontri, e si sarebbe poi accordato per un appuntamento nel quartiere Parioli di Roma il 4 agosto scorso, dove poter stare in intimità.

Dopo l’appuntamento che non è andato come sperato, i due sarebbero andati via in macchina, e il 21enne avrebbe chiesto alla persona incontrata, di scendere dall’auto sulla quale stavano viaggiando per comprargli le sigarette. In macchina, secondo quanto reso noto nelle ultime ore, il suo accompagnatore avrebbe lasciato denaro e oggetti di valore, che al rientro non avrebbe più trovato.

Dal sospetto all’accusa, tra i due si sarebbe scatenata una lite molto accesa che ha richiamato l’intervento degli agenti del Commissariato Prati. La tentata fuga del 21enne è durata poco, e il ragazzo finito in manette, sarebbero stato trovato in possesso degli oggetti spariti dalla macchina, le cuffie dell’iPhone, il Rolex e 250 euro.

Dopo il processo per direttissima, il giovane è tornato libero ed ora sarebbe prossima la firma di un contratto da professionista con la Fiorentina. Sull’episodio e sulle ripercussioni che potrà avere sulla sua carriera, nulla è al momento trapelato dalla società viola.

canaledieci.it è su Google News:

per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Calcio, è Dybala Day: in diecimila al Colosseo Quadrato (VIDEO)