Roma, rubano un furgone cisterna di gasolio: subito incastrati dall’antifurto GPS

Roma, tentano il furto di un furgone cisterna di gasolio con antifurto GPS: la Polizia di Stato li rintraccia in pochi minuti 

lite di coppia ostia

Roma: non sono riusciti a fare che qualche chilometro i tre ladri che alle 5,00 del mattino convinti di fare il furto “perfetto” si sono impossessati di un furgone cisterna con circa mille litri di gasolio. La banda però, non aveva considerato che il mezzo con il prezioso contenuto era dotato di un antifurto GPS che ha fatto partire subito l’allarme alla Sala Operativa.

Roma, tentano il furto di un furgone cisterna di gasolio con antifurto GPS: la Polizia di Stato li rintraccia in pochi minuti

Sono riusciti ad introdursi in un furgone cisterna di gasolio in zona Ponte di Nona e sono scappati con il mezzo convinti di farla franca. Una fuga durata poco, visto che come in tutti i mezzi di trasporto di carburanti anche questo furgone che trasportava circa mille litri di gasolio, era dotato di un sistema d’antifurto GPS, che ha fatto immediatamente scattare l’allarme.

Non appena uno dei tre ladri si è messo alla guida del mezzo, il sistema ha inviato un segnale di allarme che è poi giunto alla Sala Operativa della Questura di Roma, ed immediatamente è partito il piano di controllo della Polizia di Stato.

Non hanno impiegato molto le volanti a raggiungere i tre in fuga che nel frattempo non avevano avuto nemmeno il tempo di allontanarsi troppo dal luogo del furto. Le volanti hanno accerchiato il mezzo intimandogli l’Alt, ma è stato a quel punto che il conducente del furgone pur di non farsi prendere degli agenti, ha proseguito in velocità la marcia fino a via Gessopalena e qui, insieme ai suoi complici ha abbandonato il furgone per scappare a piedi.

Rincorsi dagli agenti, il primo ad essere bloccato è stato un 30enne, mentre gli altri due, un 52enne ed un 33enne sono stati fermati poco più avanti. L’ultimo ad essere raggiunto si è opposto con forza all’arresto divincolandosi e colpendo gli agenti. In tre hanno avuto bisogno delle cure del pronto soccorso.

Il 33enne responsabile del ferimento degli agenti, ha anche danneggiato l’auto di servizio della Polizia di Stato con cui è stato trasportato negli uffici di polizia. Per lui oggi al termine dell’udienza di convalida, il Giudice del Tribunale di Roma ha disposto la custodia cautelare in carcere, per il 52enne l’obbligo di dimora nel suo comune di origine e per il 30 l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

canaledieci.it è su Google News:

per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, ruba valori per 30mila euro e scappa lanciandosi dalla finestra: ricoverato al San Camillo