Latina, operaio muore fulminato: era al lavoro in un impianto fotovoltaico

A scoprire il cadavere dell'operaio sono stati i colleghi che verso le 14 di oggi, 11 maggio, si stavano recando sul posto per il cambio turno

Latina: ha perso la vita quest’oggi verso le 14 di oggi, 11 maggio, un operaio bulgaro di 31 anni, mentre lavorava all’interno dell’impianto fotovoltaico a Borgo Sabotino, località nei pressi del capoluogo pontino.

A scoprire il cadavere dell’operaio sono stati i colleghi che verso le 14 di oggi, 11 maggio, si stavano recando sul posto per il cambio turno

Colpito da una scarica elettrica violentissima, per lui non c’è stato nulla da fare.

Le forze dell’ordine, i carabinieri della locale tenenza, unitamente ai vigili del fuoco e agli ispettori della Asl di Latina stanno adesso indagando ed una volta giunti sul posto hanno subito dato il via alle indagini.

L’uomo, regolarmente assunto, è stato trovato senza vita dai colleghi che avevano raggiunto la centrale fotovoltaica in via Astura per dargli il cambio.

La Procura ha aperto un fascicolo per far luce sul tragico evento, si stanno infatti verificando se tutte le procedure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro previste per legge fossero state correttamente adottate.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link e digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Operaio morto alla Farnesina, il blocco dell’ascensore non fu attivato