Interruzione elettrica al Giardino di Roma: i dettagli

Proteste di alcuni cittadini che devono lavorare da casa e per la presenza di una scuola nelle vie interessate, anche se i lavori sembrano riguardare altri numeri civici

blackout

Il quartiere Giardino di Roma martedì 26 aprile vivrà una giornata di probabili pesanti disservizi per lo svolgimento di alcuni lavori alla rete elettrica.

Proteste di alcuni cittadini che devono lavorare da casa e per la presenza di una scuola nelle vie interessate, anche se i lavori sembrano riguardare altri numeri civici

Areti ha comunicato infatti che dalle 8.30 alle 16.30, per 8 ore, al fine di migliorare la qualità del servizio effettuerà opere di manutenzione sugli impianti nelle seguenti vie:

Via Domenico Modugno dal civico 6 al civico 62

Via Giorgio De Lullo dal civico 19 al 147

Via Nino Taranto dal civico 1 al civico 47

Via Nino Taranto dal civico 2 al civico 56

Via Massimo Troisi al civico 12

Punto Forno Giardino al civico 49 Manufatto incrocio Via Modugno

Areti comunica che nel periodo interessato gli operai potranno riattivare temporaneamente la corrente per effettuare prove tecniche sugli impianti. Pertanto raccomandano di non utilizzare apparecchiature elettriche o gli ascensori al fine di evitare danni agli stessi o di restare bloccati all’interno.

Per qualsiasi ulteriore informazione telefonare al numero verde dedicato 800130336 e digitare poi opzione 3.

In rete, all’apprendimento di questi lavori, più di qualcuno su facebook protesta e, per usare un eufemismo, non la prende benissimo, vista la grande porzione di quartiere interessata ed il numero di ore di “stop” alla luce.

C’è chi, come Angela, dice “Ma mica possono togliere la corrente per 8 ore?”, altri come Caterina vedono come improvvida la scelta degli orari, quando lei stessa dice, commentando il post: “In orario di lavoro? Mi devo prendere le ferie secondo loro?” perchè probabimente è una donna che lavora da casa in smart working e necessita della corrente elettrica.

Nell’area interessata c’è anche una scuola, altro particolare non da poco evidenziato da un’altra signora che al riguardo scrive: “lo sanno che c’è una scuola? Pensano di lasciare il plesso tutto il giorno senza corrente?”

Per quello tuttavia gli utenti possono stare tranquilli, in quanto si fa riferimento alla scuola elementare “Giorgio De Lullo” di via Giorgio De Lullo 98/100, quindi essendo i lavori in quella via dal civico 19 al 147 non dovrebbe essere interessata dall’interruzione di corrente.

Ma la polemica resta, perché ci saranno anche problemi di ordine pratico, come spiega sempre Silvia, che dice “C’è il sabato, la domenica e il lunedì…e questi devono fare i lavori di martedì 26?” e Caterina rincara la dose: “Purtroppo dicono dalla mattina al pomeriggio… addio a tutte le cose nel surgelatore”.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Consumi energetici: parte l’operazione Termostato