Home News Roma Roma, superato il livello di polveri sottili: stop ai veicoli inquinanti

Roma, superato il livello di polveri sottili: stop ai veicoli inquinanti

Roma, dal Campidoglio blocco auto per quattro giorni: scopri le categorie di veicoli fermati. Superati valori limite di particolato

Roma: è stato deciso dal Campidoglio per il superamento dei valori limite di Pm10, lo stop alla circolazione dei veicoli più inquinanti in fascia verde. Ecco in quali giorni e quali mezzi sono interessati dal provvedimento.

Roma, dal Campidoglio blocco per alcuni veicoli all’inizio della prossima settimana. Superati valori limite di particolato

Per lunedì 17 e martedì 18 gennaio, sulla base dei dati rilevati dalla rete urbana di monitoraggio dell’aria nei giorni scorsi, il Campidoglio ha disposto il provvedimento di blocco della circolazione ad alcuni veicoli nella Fascia Verde cittadina.

Ad essere interessati saranno alcune tipologie di veicoli già normalmente bloccati nel più piccolo e centrale Anello Ferroviario e in particolare le automobili a benzina Euro 2; oltre alle moto e motorini Euro 0 ed Euro 1. A queste categorie di veicoli lo stop impone di non circolare dalle ore 7:30 fino alle 20:30.

Alle automobili diesel Euro 3 invece avranno un stop con orario ridotto dalle 7:30 alle 10:30 e dalle 16:30 alle 20:30 in entrambi i giorni.

Il blocco emergente, si aggiunge a quelli permanenti sempre  nella Fascia Verde, che riguardano le auto diesel da Euro 0 a Euro 2 e quelle benzina Euro 0 ed Euro 1. 

Proroga anche per il 19 e 20 gennaio

Visto il perdurare di una situazione di criticità della qualità dell’aria, il sindaco martedì 18 gennaio ha firmato l’ordinanza di proroga del blocco delle auto nel Centro della città. Pertanto è stato disposto il proseguimento del blocco della circolazione veicolare ai mezzi più inquinanti, anche nelle giornate del 19 e 20 gennaio 2022, nella Z.T.L. “Fascia Verde”, dalle ore 7.30 alle ore 20.30, come segue:

dalle ore 7.30 alle ore 20.30 per le seguenti tipologie veicolari:

– ciclomotori e motoveicoli “PRE-EURO 1” ed “EURO 1”, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi (ovvero non conformi, a seconda della categoria di veicolo, alla Direttiva 97/24/CE – fase II e successive, oppure alla Direttiva 2002/51/CE – fase A e successive);

– autoveicoli a benzina “EURO 2” (ovvero non conformi, a seconda della categoria di veicolo, alla Direttiva 98/69/CE e successive, oppure alla Direttiva 1999/96/CE – Riga A e successive);

dalle ore 7.30 alle ore 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30 per la seguente tipologia veicolare:

– autoveicoli diesel “EURO3” (ovvero non conformi, a seconda della categoria del veicolo, alla Direttiva 98/69/CE – Fase B e successive oppure non conformi alla Direttiva 1999/96/CE – Riga B1 e successive).

Si evidenzia che l’Ordinanza prevede misure di contenimento anche per altre fonti emissive (es. impianti termici) sull’intero territorio comunale, per le cui specifiche si rimanda alla consultazione della Ordinanza Sindacale stessa; come pure per l’elenco delle categorie veicolari derogate/esentate.

Le motivazioni

Sulla base dei dati rilevati da Arpa Lazio, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale, e provengono dalla rete urbana di monitoraggio dell’aria nei giorni scorsi, che indica il superamento dei valori limiti giornalieri di concentrazione per le polveri Pm10.

Indicazioni anche per i riscaldamenti

Il provvedimento riguarda anche i riscaldamenti all’interno del territorio comunale, e cioè gli impianti termici destinati alla climatizzazione invernale degli ambienti, che andranno gestiti in modo che, durante il periodo di funzionamento giornaliero consentito (massimo 12 ore) non siano superati i valori massimi di temperatura dell’aria.

Le prossime domeniche ecologiche

Intanto come stabilito dalle normative nazionali e regionali, anche per la stagione invernale 2021-2022, al fine di prevenire e contenere l’inquinamento atmosferico, sono state programmate 4 “Domeniche Ecologiche”. 

Le prossime nel Comune di Roma, si svolgeranno il 30 gennaio, il 20 febbraio e il 13 marzo 2022. L’iniziativa dispone nella Fascia Verde, il divieto totale di circolazione per il traffico privato (con alcune deroghe) a partire dalle 7.30 fino alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30.

Per le indicazioni su Fascia Verde e Anello Ferroviario è possibile fare riferimento al sito Romamobilita.it

Materiale Particolato: PM10 e PM2.5

Per materiale particolato aerodisperso si intende l’insieme delle particelle atmosferiche solide e liquide sospese in aria ambiente. Con la sigla PM10 si identificano le particelle di diametro inferiore o uguale ai 10 µm. Queste particelle sono caratterizzate da lunghi tempi di permanenza in atmosfera e possono, quindi, essere trasportate anche a grande distanza dal punto di emissione.

Le PM2.5, detto anche “particolato fine”, sono tutte quelle particelle sospese con diametro minore di 2,5 µm.

Come vengono raccolti i dati sul particolato

In Italia i dati relativi a concentrazione di PM10 e PM2.5, sono raccolti e misurati nelle stazioni di monitoraggio distribuite sul territorio nazionale ARPA, con un sistema di monitoraggio “fisso” che fornisce i dati:

  • del giorno precedente
  • sotto forma di media giornaliera
  • espressa in microgrammi per metro cubo (µg/mc).

In Italia il parametro della valutazione di PM10 è la media giornaliera: secondo il D.Lgs. 155/2010 questo limite è pari a 50 µg/mc, da non superare più di 35 volte per anno civile. Nello stesso decreto viene anche stabilito un limite annuale fissato a 40 µg/mc come media annua.

Gli effetti sulla salute

Per quanto riguarda le PM10, il limite annuale previsto da Italia ed Europa è di 40 µg/mc, mentre l’OMS consiglia di non superare i 20 µg/mc, oltre il quale scatta il livello d’allerta. La discrepanza tra questi dati è rilevante: le concentrazioni di polveri sottili e particolato fine da non oltrepassare per legge in Italia sono molto superiori, addirittura doppie, a quelle raccomandate dalla principale autorità mondiale in tema di salute. Questo dovrebbe quantomeno rimettere in discussione i parametri nazionali.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, piscine a rischio chiusura per il caro bollette: l’allarme dei gestori