Ubriaco picchia la moglie e aizza il pitbull contro il figlio 14enne. Arrestato

La donna è stata azzannata più volte alle gambe

moglie pitbull

Tor Bella Monaca: un 55enne romano, accusato di ripetute violenze nei confronti di moglie e figli, è stato arrestato dai carabinieri. L’uomo, più di una volta avrebbe picchiato con calci e pugni i suoi familiari. Nell’ultimo episodio l’uomo, dopo aver massacrato di botte la moglie, le ha aizzato contro il pitbull che che l’ha azzannata più volte alle gambe.

Nel corso di una lite in famiglia aizza il pitbull contro moglie e figli. Arrestato uomo violento di 55 anni. Si tratta dell’ennesima aggressione

Maltrattamenti in famiglia e atti persecutori, sono le accuse di cui dovrà rispondere un romano di 55 anni, incensurato, arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca in esecuzione di un’ordinanza che dispone la misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

L’uomo, arrestato, è stato condotto nel carcere di Pesaro.

Ubriaco picchia moglie e figli. I fatti

Il 55enne, più volte denunciato dalla moglie, avrebbe da sempre assunto, nei suoi confronti, comportamenti violenti sfociati in riferite aggressioni fisiche a suon di calci e pugni, che, successivamente, hanno riguardato anche i loro due figli. La moglie però, dopo aver sporto più volte denuncia successivamente, sperando in una redenzione del compagno aveva sempre ritirato gli esposti.

La difficile situazione familiare è stata confermata dal fatto che la figlia del violento, appena maggiorenne, era andata a convivere con il fidanzato ma per la mamma e il fratello, minore di 14 anni, le angherie sarebbero proseguite.

L’epilogo si sarebbe verificato nella giornata del 24 dicembre scorso, alla presenza della sorella della donna. Il 55enne, secondo quanto riferito dalla vittima, sarebbe rincasato, dopo un pranzo con gli amici, in evidente stato di alterazione, al punto che sarebbe bastata una frase a lui non gradita per far esplodere nuovamente le violenze.

Oltre ad aver afferrato e fatto sbattere la testa della donna più volte su un lavandino e averla colpita con pugni su tutto il corpo, il 55enne le avrebbe aizzato contro il proprio pitbull che l’ha azzannata più volte alle gambe.

Stessa sorte per il figlio e per la cognata, intervenuti in difesa della donna e, in un secondo momento, anche per la figlia e il fidanzato, che erano andati a fare una visita in occasione della vigilia di Natale, trovandosi nel bel mezzo dell’aggressione.

Dopo essere stati tutti dimessi dall’ospedale con prognosi fino a 25 giorni, la donna ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri per sporgere l’ennesima denuncia nei confronti del marito, decisa, questa volta, ad andare fino in fondo.

 

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

 

Arriva la neve a Roma