Ostia: Daspo urbano per una 16enne che picchiò due sorelle

Prosegue il pugno duro della Questura sulla movida di Ostia

movida-ostia

Dopo le sanzioni amministrative e penali elevate per la somministrazione di alcolici a minori di 16 anni, all’attività commerciale all’interno di un noto stabilimento del lungomare Caio Duilio – successivamente chiuso per l’inottemperanza dell’ordinanza sindacale relativa alla stagione balneare che vieta l’apposizione di attrezzature sulla spiaggia dopo le ore 19.00 (leggi qui)prosegue il pugno duro della Questura sulla movida di Ostia: una minorenne è stata sottoposta a Daspo urbano per la violenta aggressione della quale è ritenuta responsabile in via Bucintoro.

Ostia: aggressione in Via Bucintoro. Daspo per una minorenne

Proseguono i controlli della Polizia sulla movida di Ostia. L’occhio attento della Questura questa volta si è posato sull’aggressione avvenuta lo scorso 31 maggio in Via Bucintoro, per la quale è stato disposto il Daspo urbano nei confronti di una sedicenne.

L’aggressione

Come avevamo anticipato in questo articolo, erano circa le 22.50 di lunedì 31 maggio, quando a seguito di segnalazione da parte della Sala Operativa, gli agenti della Polizia (Sezione Volanti), diretta da Massimo Improta, sono intervenuti ad Ostia, in via Bucintoro per una segnalazione di rissa tra ragazzi nei pressi di un noto locale del posto.

I poliziotti, dopo aver constatato l’assembramento di diversi giovani affollati in strada, si sono introdotti all’interno del locale dove due ragazze erano appena state vittime di un’aggressione.

Gli ulteriori accertamenti hanno permesso di ricostruire la dinamica dell’aggressione. Sembra che la 16enne, senza un apparente motivo, abbia tirato i capelli ad una delle due giovani che, dopo essere caduta a terra, veniva presa anche a calci e pugni da altre ragazze sopraggiunte subito dopo.

A quel punto la malcapitata per sfuggire alla furia del “branco” si era rifugiata presso un chiosco ubicato lì vicino, dove anche un’altra giovane era stata furiosamente picchiata dal gruppo. Entrambe le vittime hanno riportato lesioni giudicate guaribili con 15 giorni di prognosi.

La Questura di Roma, al termine delle indagini e dopo aver valutato la pericolosità dei comportamenti della ragazza, facente parte di una nota famiglia criminale di Ostia, ha emesso nei suoi confronti il provvedimento del Daspo, con l’obiettivo di garantire la sicurezza pubblica nella zona del Lungomare ed evitare il ripetersi di episodi simili.

Per questo motivo la 16enne non potrà accedere nella fascia oraria 18.00 – 06.00 del mattino ai locali pubblici, nonché stazionare nelle immediate vicinanze delle attività ubicate sul Lungomare di Ostia tra l’intersezione con via Carlo Avegno e Via del Lido di Castel Porziano, dove potrà solo transitare senza sosta. Pena la reclusione da 6 mesi a 2 anni e una multa da 8 a 20 mila euro.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, due sorelle picchiate da una 16enne: denunciata