Capannelle e Auditorium, il programma di “Rock in Roma” dal 13 giugno al 27 luglio. I nomi

A Rock in Roma ventotto concerti e tre palchi, tanti nomi del panorama italiano ed internazionale

Capannelle e Auditorium, il programma di "Rock in Roma" dal 13 giugno al 27 luglio. I nomi

Il conto alla rovescia è iniziato per Rock in Roma. La manifestazione, che quest’anno celebra la quattordicesima edizione, andrà in scena dalla metà di luglio alla fine di agosto con concerti che spazieranno dal pop al rock, passando per trap ed elettronica.

A Rock in Roma ventotto concerti e tre palchi, tanti nomi del panorama italiano ed internazionale

Rock in Roma è pronto a partire. Ad aprire la manifestazione saranno i Cccp Fedeli alla Linea, il 13 giugno. Sarà questo lo start della rassegna, che si concluderà il 27 luglio con Tedua.

Ventotto i concerti in programma, che si svolgeranno sui palchi di Capannelle, con il black e red stage, e dell’Auditorium, e che vedranno protagonisti i grandi nomi della scena musicale italiana ed internazionale.

L’Ippodromo delle Capannelle ospiterà i seguenti concerti: Cccp Fedeli alla linea (13 giugno); Gemitaiz (14 giugno); Gabry Ponte (15 giugno) e Rock Me Pride (stessa data); Tropico (17 giugno); La Sad (19 giugno); Salmo and Noyz (21 giugno); Teenage Dream (22 giugno); Babymetal, special guest DeathbyRomy (25 giugno); Geolier (28 giugno); Calcutta (30 giugno); Tommaso Paradiso (4 luglio); Bruce Dickinson (5 luglio); Kerry King (6 luglio); Placebo (8 luglio); Massimo Pericolo (11 luglio); 21 Savage (16 luglio); Bnkr44 (18 luglio); Club Dogo (19 luglio); Deejay Time (20 luglio); Marlene Kuntz, special guests Spiritual Front (24 luglio); Tedua (27 luglio).

Alla Cavea dell’Auditorium, invece, sono in programma il 25 giugno Fontaines D.C., il 3 luglio Die Antwoord, il 7 luglio Cat Power sings Dylan, il 10 luglio Deep Purple, il 20 luglio Cristiano De Andrè, il 22 luglio Loreena McKennitt.

Nelle settimane passate si era parlato di un possibile trasloco della manifestazione, anche legato alle difficoltà per il deflusso del pubblico in uscita dall’impianto, e di contatti  strettissimi tra gli organizzatori dell’evento e il Comune di Fiumicino (leggi qui).

Ma le speranze degli spettatori del litorale erano tramontate quando gli organizzatori di “Rock in Roma” avevano escluso che la rassegna possa trasferirsi a Fiumicino (leggi qui).

Per quanto riguarda i trasporti dal 13 giugno al 27 luglio, per agevolare il rientro degli spettatori, è prevista l’attivazione dei treni speciali post concerto che consentiranno i collegamenti verso il centro città. Per i possessori di Metrebus card ci sarà il 15 per cento di sconto sui biglietti dei concerti.