Roma, autista di bus assalito da baby gang: lo picchiano e scappano via

Baby Gang incrocia il conducente di un autobus e lo malmena poco prima che il lavoratore inziasse il suo turno

Casal Palocco, gang giovanile in azione: picchiato un minorenne
Immagine generica

Roma, la piaga delle baby gang sta dilagando sempre più, espandendosi a macchia d’olio in varie parti della Città Eterna e del suo hinterland. Questa volta la vittima è un autista di un bus Atac , picchiato selvaggiamente dai membri di una banda di giovanissimi.

Baby Gang incrocia il conducente di un autobus e lo malmena poco prima che il lavoratore inziasse il suo turno

L’aggressione è avvenuta questa mattina, sabato 27 maggio, verso le 5.20, quando l’assalito, arrivato nel piazzale della stazione della metro A di Anagnina, importante nodo di scambio di autobus e bus regionali, è stato vittima delle violenze del gruppo criminale, poco prima di iniziare il suo turno di lavoro.

Nel dettaglio la banda, presumibilmente composta interamente da persone minorenni o poco più, ha colpito con calci e pugni il conducente del veicolo e, a quanto sembra, alla base del pestaggio ci sarebbero futili motivi.

Non appena i ragazzini si sono dileguati, seppur contuso e dolorante, l’autista ha chiamato il numero unico per le emergenze 112 ed è stato soccorso dal personale medico dell’Ares 118 e dagli agenti di polizia di stato accorsi sul posto, che hanno avviato le indagini e ricorreranno anche ai filmati delle telecamere per assicurare i picchiatori alla giustizia e ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Ricoverato presso il vicino policlinico Casilino per essere medicato e fare alcuni accertamenti clinici, dagli ultimi risvolti investigativi sembra che a parte qualche contusione e un grosso spavento il guidatore del mezzo non abbia riportato ulteriori e più gravi conseguenze fisiche.

Inoltre vi abbiamo raccontato di una vicenda con altri “criminali” in erba in azione ieri, venerdì 26 maggio, protagonisti della vile aggresssione ai danni di un ragazzo italiano di 18 anni, nato nel 2005, che è stato accerchiato e rapinato ad Ostia Levante, in via Ulderico Sacchetto, intorno alle 16.45 e per derubarlo della sua collanina d’oro.

Infine, oggi, sabato 27 maggio vi abbiamo descritto dell’accoltellamento di un altro ragazzo di 21 anni che è stato vittima delle violenze di un gruppo, forse perchè appartenente ad una tifoseria calcistica diversa da quella della sua comitiva, durante un alterco scoppiato nel pieno centro di Roma e finalissima di Coppa Italia tra Inter e Fiorentina stava per terminare.

Se vuoi approfondire queste vicende, clicca sulla parola chiave colorata in arancione ed accedi agli articoli dedicati.