Roma, auto con sospetta bomba davanti alla sede del III Municipio: artificieri al lavoro

Indagini in corso da parte di polizia e artificieri per capire se dentro all'auto in sosta si trova una bomba e chi ha portato là il veicolo

esplosivo

Pochi minuti fa nel pomeriggio di oggi, giovedì 30 marzo, in zona piazza Sempione a Montesacro, poco dopo le 14 è stata segnalata la presenza di un ordigno esplosivo a due passi dalla sede del III Munuicipio della capitale, che sarebbe contenuto dentro a un’auto parcheggiata nei paraggi.

Indagini in corso da parte di polizia e artificieri per capire se dentro all’auto in sosta si trova una bomba e chi ha portato là il veicolo

Panico nell’area tra Montesacro e dintorni, ma adesso la polizia di stato con gli artificieri sta monitorando la situazione per accertare se il rischio sia reale o si tratti di un allarme fasullo, come accaduto a febbraio per Sanremo.

Nella fattispecie l’ordigno sembrerebbe trovarsi dentro a una macchina parcheggiata nelle vicinanze, una Audi Q2 nera e utilizzando l’apposita strumentazione, attestata o meno la presenza della bomba si procederà se neccessario a disinnescarla e al momento piazza Sempione è stata interdetta al traffico e al passaggio pedonale, per motivi di sicurezza e per facilitare lo svolgimento delle indagini da parte delle forze dell’ordine.

Al momento la macchina, parcheggiata in doppia fila, è analizzata da un artificiere provvisto di tuta protettiva antiesplosione, mentre tutto attorno è transennato, sperando che si tratti di un falso allarme.

Tuttavia dai primi riscontri investigativi filtra che l’auto in questione, quella dove sarebbe stata messa la bomba, lì a piazza Sempione ci sia stata portata da alcune persone che poi avrebbero abbandonato il veicolo ma sarebbero i quattro individui a bordo della macchina sarebbero già stati bloccati dopo una rapida fuga.

A questo punto risulterà cruciale sapere perchè l’auto sia stata abbandonata là, insieme a tanti altri pezzi di un puzzle che verranno chiariti nelle prossime ore.

Questo l’esito del controllo: falso allarme

Durante il controllo gli agenti hanno trovato una pistola, poi rivelatasi ad aria compressa ed un involucro bianco  che aveva fatto pensare a una bomba, mentre invece si trattava di un falso allarme.

Le persone a bordo dell’auto, quattro italiani, sono state portate in commissariato per accertamenti.

NEWS IN AGGIORNAMENTO