Roma, 63enne rapinato a calci e bastonate dal branco: quattro indiani ricercati

Roma, aggredito dal branco e rapinato: 63enne trasportato all'Ospedale Santo Spirito con ferite e traumi

Roma: è stato ritrovato accasciato e ferito sul marciapiede il 63enne che la scorsa sera è rimasto vittima di un’aggressione dalla violenza senza precedenti, messa in atto da cinque indiani al solo scopo di rapinarlo del denaro e del cellulare.

A seguito dell’episodio avvenuto in Via delle Terme di Traiano, l’uomo è stato trasportato con ferite e traumi all’Ospedale Santo Spirito, mentre dei cinque responsabili sfuggiti all’arrivo degli agenti di Polizia, solo un uomo di 34 anni è stato fermato al momento.

Roma, aggredito dal branco e rapinato: 63enne trasportato all’Ospedale Santo Spirito con ferite e traumi

E’ caccia al resto del branco che la scorsa sera ha preso a calci e bastonate, lasciandolo per terra livido e dolorante, un uomo di 63 anni, aggredito mentre stava camminando su Via delle Terme di Traiano nei pressi del Parco del Colle Oppio. In manette è finito solo uno dei responsabili trovato con addosso la refurtiva.

Mentre percorreva il marciapiede che da Via Mecenate collega la strada a Viale del Monte Oppio, il 63enne si è visto a un tratto circondato da cinque uomini di nazionalità indiana armati di bastone, che hanno preso a colpirlo con violenza infierendo anche con calci e pugni. Solo quando il poveretto è rimasto senza fiato e si è accasciato per terra, i rapinatori gli si sono buttati addosso per portandogli via il portafogli e il cellulare e fuggire.

L’allarme è scattato dai residenti delle palazzine che si affacciano sulla via, che hanno chiamato il Numero Unico Emergenze, e segnalato quello che stava succedendo per strada scambiandolo per una rissa. Quando sul posto si sono precipitati gli agenti del Commissariato Celio e della Sezione Volanti, e hanno visto l’uomo riverso sul marciapiede, hanno capito che la rissa era in realtà un’aggressione violentissima con un’unica vittima.

L’uomo tumefatto è stato soccorso dagli operatori sanitari dell’Ares 118, che lo hanno trasportato con urgenza all’Ospedale Santo Spirito per accertare fratture e traumi interni.

Nonostante il suo stato, la vittima ha saputo descrivere i suoi aggressori alla Polizia che si è messa a caccia di un gruppo di cinque persone di nazionalità indiana. Intercettato uno di loro, questi alla vista degli agenti ha cercato di fuggire, ma è stato raggiunto e bloccato quando addosso aveva ancora il telefono che aveva appena rubato dalla giacca della vittima, un involucro di hashish, e oltre 500 euro.

Il 34enne è stato sottoposto a fermo e dopo la convalida per lui è stato disposto l’obbligo di firma, mentre restano in libertà gli altri quattro aggressori, che potrebbero tornare a rapinare la gente in strada con la stessa brutalità.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.