Bollo auto 2023, quando scade, sanzioni e come rinnovarlo

Ecco tutte le info su scadenze, rinnovi e sanzioni

bollo auto

Bollo auto 2023. E’ tempo di rinnovi. Con il nuovo anno andrà pagata la tassa automobilistica prevista dall’amministrazione finanziaria italiana, che grava sugli autoveicoli e motoveicoli immatricolati nella Repubblica Italiana, il cui versamento è a favore delle Regioni di residenza (leggi qui per saperne di più). Ecco nel dettaglio quando pagare, le scadenze e le possibili sanzioni.

Bollo auto 2023: scadenze, rinnovi e sanzioni

Nuovo anno, nuove scadenze e pagamenti. Tra le varie tasse da pagare, ci sarà anche quella sulle automobili e sui motoveicoli. Ecco quando scade e le modalità di versamento dell’imposta.

Come comunicato sul sito dell’ACI (Automobile Club d’Italia: ente pubblico italiano non economico, autofinanziato e con funzioni di promozione, controllo e indirizzo normativo del settore automobilistico) il bollo auto è in scadenza il 31 gennaio. Sul portale online, infatti,  sono già presenti i termini di pagamento per i veicoli già circolanti.

La regola prevede che il versamento del bollo auto deve essere effettuato durante il corso del mese successivo alla data di scadenza dell’ultima tassa dovuta dall’intestatario del veicolo. Come faccio a sapere quando mi scade il bollo? Per semplicità, vai qui, inserisci la targa e avrai tutte le info di cui hai bisogno, compreso come pagare il bollo online.

Per meglio comprende come funziona il bollo auto, ecco di seguito tutte le scadenze a seconda dei singoli casi.

Tutte le scadenze del bollo auto 2023:

  • tra il 1° gennaio 2023 e il 31 gennaio 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di dicembre 2022;
  • tra il 1° febbraio 2023 e il 28 febbraio 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di gennaio 2023;
  • tra il 1° marzo 2023 e il 31 marzo 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di febbraio 2023;
  • tra il 1° aprile 2023 e il 30 aprile 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di marzo 2023;
  •  tra il 1° maggio 2023 e il 31 maggio 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di aprile 2023;
  • tra il 1° giugno 2023 e il 30 giugno 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di maggio 2023;
  • tra il 1° luglio 2023 e il 31 luglio 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di giugno 2023;
  • tra il 1° agosto 2023 e il 31 agosto 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di luglio 2023;
  • tra il 1° settembre 2023 e il 30 settembre 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di agosto 2023;
  • tra il 1° ottobre 2023 e il 31 ottobre 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di settembre 2023;
  • tra il 1° novembre 2023 e il 30 novembre 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di ottobre 2023;
  • tra il 1° dicembre 2023 e il 31 dicembre 2023 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di novembre 2023;
  • tra il 1° gennaio 2024 e il 31 gennaio 2024 dovrà essere effettuato il pagamento del bollo auto con scadenza precedente nel mese di dicembre 2023.

Come pagare il bollo auto

Per pagare il bollo auto sono disponibili diverse modalità. Eccole di seguito:

  • pagoBollo online;
  • presso l’ACI;
  • presso le Agenzie Sermetra;
  • presso i Punti vendita Mooney;
  • alle Poste Italiane;
  • presso i rivenditori Lottomatica;
  • presso le altre Agenzie di pratiche auto autorizzate (Isaco, PTAvant, Stanet, Agenzia Italia Net Service);
  • in banca.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.