Roma, Federico Fontana in coma dopo l’incidente alla vigilia di Natale: l’appello per cercare i testimoni

E' in coma dalla Vigilia di Natale Federico Fontana: mistero sulla dinamica del suo incidente nel Quartiere Nomentano. La madre cerca i soccorritori che potrebbero aver visto il responsabile

Nelle stesse ore in cui Tivoli piange il giovane Sami Kourid deceduto dopo quattro mesi di coma al Policlinico Umberto I, a seguito della caduta provocata da un pugno in volto, la mamma di un altro giovane romano finito in coma dopo un incidente stradale, si appella al popolo dei social per trovare chi ha soccorso suo figlio e forse visto i responsabili del grave sinistro che lo ha coinvolto nella notte tra il 23 e 24 dicembre.

E’ in coma dalla Vigilia di Natale Federico Fontana: mistero sulla dinamica del suo incidente nel Quartiere Nomentano. La madre cerca i soccorritori che potrebbero aver visto il responsabile

E’ in coma dalla Vigilia di Natale Federico Fontana, dopo l’incidente avvenuto la notte precedente intorno alle 4,00 in via Bari a Roma, ed esattamente vicino la rotonda di piazza Salerno nel quartiere Nomentano, tra Piazza Bologna e Viale Regina Margherita.

In una dinamica che ancora non trova spiegazioni e che può aver visto coinvolto un altro veicolo fuggito senza prestare soccorso, il sinistro stradale ha ridotto il giovane in gravi condizioni, richiedendo l’immediato soccorso dell’ambulanza e il ricovero in codice rosso nell’Ospedale fortunatamente a pochissima distanza, il Policlinico Umberto I.

Nonostante la vicinanza con il nosocomio, il rapido intervento è stato possibile grazie a due ragazzi che hanno assistito il giovane e chiamato i soccorsi, stando con lui fino all’arrivo degli operatori sanitari.

Gli stessi giovani soccorritori di passaggio potrebbero essere giunti sul posto solo a cose avvenute o aver assistito alla carambola che ha ridotto in gravi condizioni Federico Fontana per questo la madre del ragazzo ancora ricoverato in stato di coma, ha affidato ai social il suo appello disperato per cercarli:

Ho bisogno dell’aiuto di tutti voi – scrive la donna – ho lottato e combattuto e adesso vi chiedo di combattere per mio figlio Federico Fontana in Rianimazione. Cerco i ragazzi che con una Smart bianca hanno assistito all’incidente avvenuto quella notte. Vorrei rintracciarli e ringraziarli con tutto il cuore anzitutto per aver chiamato i soccorsi. Se non fosse stato per loro non so come sarebbero andate le cose. Se hanno assistito all’impatto potrebbero ora fornirci gli elementi utili alla ricostruzione reale dell’incidente“.

Se c’è un responsabile che ha provocato l’incidente ed è fuggito lasciando in strada il giovane gravemente ferito, è giusto che possa essere individuato. L’appello della madre del ragazzo è rivolto ai due più probabili testimoni, ma anche a chiunque abbia assistito in qualche modo all’accaduto senza avere la possibilità di fermarsi.

Per la presenza di banche, importanti istituti e villini d’epoca divenuti sede di ambasciate nella zona di Piazza Salerno, diverse sono le telecamere di videosorveglianza che puntano sulle strade e che potrebbero aver ripreso il momento del sinistro. Intanto per Federico e la sua famiglia in pena per le sue condizioni, sono ore difficili.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.