Sciopero 2 dicembre, a Roma trasporto pubblico a rischio

Il trasporto pubblico si potrebbe fermare completamente, salvi gli orari delle fasce protette

metro c

Venerdì 2 dicembre trasporto pubblico a rischio a Roma per l’adesione dei sindacati Usb, Cobas, Cub Trasporti, Sgb, Alcobas e Orsa allo sciopero generale nazionale di 24 ore.

Il trasporto pubblico si potrebbe fermare completamente, salvi gli orari delle fasce protette

L’agitazione interesserà la rete Atac e i bus periferici della Roma Tpl. Il servizio sarà comunque regolare fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. Lo rende noto Romamobilità.

Giovedì 2 dicembre è previsto, infatti, uno sciopero generale nazionale che durerà 24 ore e interesserà tutti i settori pubblici e privati: sanità, scuole, trasporti.

I lavoratori del comparto aeroportuale e quello ferroviario potranno decidere di fermarsi per 24 ore: dalle 21 di mercoledì 1° dicembre alle 21 di giovedì 2 dicembre.

La protesta rischia di paralizzare diverse città italiane, anche se non è possibile prevedere i disagi: l’adesione allo sciopero si scoprirà soltanto il giorno stesso.

A Roma i sindacati sarebbero pronti all’adesione.

A proposito di trasporto pubblico ieri due notizie positive. L’assessore ai trasporti Patanè ha annunciato l’acquisto di 121 tram (leggi qui). Annunciate anche le misure per la mobilità in vista dello shopping natalizio: ci saranno giornate gratuite (leggi qui).

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, bus e metro gratis per lo shopping natalizio: ecco le date