Roma, tunisino inferocito blocca il traffico e manda all’ospedale tre poliziotti: arrestato

La violenza inaudita del cittadino africano ha mandato kappaò tre agenti di polizia

Roma: scene da lotta libera ieri mattina, 20 settembre, intorno alle 10 al quartiere Montesacro di via delle Valli, zona nord della Capitale. Qui un tunisino di 36 anni, apparentemente senza alcun motivo, ed evidentemente descritto dalle forze dell’ordine come estremamente forzuto, dapprima si è messo a torso nudo al centro della carreggiata, non è dato sapere perché, ma stava per creare dei tamponamenti a catena e poi se l’è presa con i poliziotti.

La violenza inaudita del cittadino africano ha mandato kappaò tre agenti di polizia

Poi, non si sa se in preda a qualche sostanza stupefacente, ma di certo alterato e fuori di sé, ha iniziato a danneggiare dei cassonetti e a prendersela con i guidatori che, nelle loro autovetture, lo invitavano a togliersi dalla strada, perché prima di tutto stava bloccando il traffico, e secondo rischiava di essere investito.

A quel punto sono accorse diverse volanti della polizia del vicino commissariato e hanno tentato di farlo desistere con le buone, senza riuscirci. Anzi, per tutta risposta l’uomo ha preso ad aggredirli con violenza a calci, morsi e pugni, mandando all’ospedale tre poliziotti refertati con 10, 20 e 25 giorni di prognosi per le varie contusioni riportate ed obbligando la polizia a portare altri rinforzi per bloccare l’uomo.

Dopo un inseguimento tra il tunisino e i poliziotti, l’uomo è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, mentre le indagini degli operanti ora si concentrano sul capire quale possa essere stata la motivazione scatenante di tanta furia.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, rissa colossale tra rom e cittadini al San Camillo: indagano i carabinieri