Ladispoli, maniaco al concerto di Cristina D’Avena: si denuda e palpeggia le fan

Ladispoli, si mischia tra la folla del concerto della cantante dei cartoni animati e si abbassa i boxer: molestie alle mamme e ad una 40enne che lo fotografa per denunciarlo

maniaco_concerto

Ladispoli: si è abbassato i pantaloni ed ha iniziato ad importunare le fan che si erano riunite a Piazza Rossellini per il concerto di Cristina D’Avena, uno show molto atteso anche a Ladispoli dopo il successo della Notte Bianca di Passoscuro, ma turbato da un maniaco del posto un 65enne che si era infilato tra la folla per dare un’orribile spettacolo di sé e commettere molestie sessuali.

Ladispoli, si mischia tra la folla del concerto della cantante dei cartoni animati e si abbassa i boxer: molestie alle mamme e ad una 40enne che lo fotografa per denunciarlo

E’ stato un grido al quale è seguito praticamente un fuggi fuggi generale, a portare allo scoperto un uomo di 65 anni che lo scorso martedì in occasione del concerto di Cristina D’Avena è stato bloccato per atti osceni e molestie sessuali e arrestato dalla Polizia del Commissariato di Ladispoli in servizio per l’occasione dello show in piazza Rossellini.

L’anziano maniaco residente a Ladispoli, si era introdotto al concerto come un qualsiasi fan, passando tranquillamente per accompagnatore di qualche giovanissima ammiratrice della cantante, da sempre acclamata come artista anche trasversale per il suo particolarissimo genere musicale, le sigle dei cartoni più conosciuti di sempre, dai Puffi a Kiss me Licia a Occhi di gatto.

Mentre erano tutti intenti a cantare, il 65enne è stato notato con i pantaloni calati mentre saltava tra le persone. All’orrore di quello spettacolo tra tante persone per la maggior parte donne anche di giovane età, si sono aggiunti anche palpeggiamenti di cui vittime sono state una 40enne e diverse mamme fan della cantante, con le amiche o con le loro figlie per una serata nostalgica nel mondo dei cartoni animati.

Dopo le molestie subite la 40enne, pur nello spavento e nella rabbia di quel gesto, è riuscita a fotografare l’uomo per poterlo poi denunciare, ma a quel punto dopo che era già partito l’allarme maniaco, alla Polizia c’è voluto poco per bloccarlo.

Il 65enne rivestitosi ha dapprima tentato una fuga durata pochi secondi, poi raggiunto dagli agenti non ha opposto resistenza alle forze dell’ordine, e si è fatto portare in Commissariato un attimo prima di un probabile linciaggio. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Molestie alla stazione di Ostia Antica: tre episodi in 24 ore