Bonus libri scolastici 2022-2023 a Roma e nel Lazio: a chi spetta, importo e come richiederlo

Si tratta di un contributo previsto dalle regioni per favorire l’accesso al diritto allo studio

Bonus libri scolastici 2022-2023

Il bonus libri scolastici, o bonus libri, è un contributo economico riservato alle famiglie in difficoltà che hanno i figli studenti, al fine di favorire il diritto allo studio e avere dei buoni per l’acquisto dei libri scolastici. È una misura voluta dalla legge nazionale ma che viene disciplinata dalla normativa regionale. Di seguito tutti i dettagli per capire a chi spetta e come richiederlo a Roma e nel Lazio.

Bonus libri scolastici 2022-2023: a chi spetta

Il bonus libri scolastici è un contributo economico dedicato alle famiglie in difficoltà con figli studenti ed ha l’obiettivo principale di garantire il diritto allo studio. In particolare, l’incentivo può essere utilizzato per l’acquisto dei libri scolastici. I beneficiari del bonus libri sono le famiglie con figli studenti che sono iscritti a scuole:

  • secondarie di primo o secondo grado, ovvero scuole medie e superiori
  • statali, paritarie (sia private che locali) o incluse nell’Albo regionale delle scuole non paritarie
  • formative accreditate dalla regione che erogano percorsi triennali o quadriennali di istruzione professionale. Sono compresi anche i percorsi del sistema duale, cioè percorsi formativi per entrare nel mondo del lavoro e contemporaneamente studiare

Quali materiali e prodotti si possono acquistare con il bonus libri scolastici 2022-2023

Possono essere acquistati i seguenti prodotti:

  • libri di testo sia in formato cartaceo che digitale
  • libri di narrativa anche in lingua straniera consigliati dalle scuole
  • dizionari
  • notebook o tablet
  • sussidi digitali (software ad uso scolastico, chiavette USB, stampanti)

Bonus libri scolastici a Roma e nel Lazio, come richiederlo

Sono le regioni a stabilire termini e condizioni per l’accesso al bonus libri. E visto l’ormai prossimo inizio dell’anno scolastico 2022-2023 sono già diverse le regioni che hanno pubblicato i bandi con le informazioni relative all’accesso al bonus.

Questo vale anche la per Regione Lazio che fa sapere che, determinazione n. G09172 del 13/07/2022, sono state approvate le linee guida per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo, di dizionari, di libri di lettura consigliati dalla scuola, di sussidi didattici digitali o di notebook.

Dal momento che, per le scuole elementari la fornitura dei libri di testo è già gratuita, misure come il bonus libri scolastici sono riservate agli allievi delle scuole medie, purché ovviamente residenti nella Regione Lazio e con un Isee inferiore a 15.493,71 euro.

La domanda dovrà essere presentata al proprio Comune di residenza, entro la scadenza indicata nel bando comunale e allegando la seguente documentazione:

  • attestazione ISEE, in corso di validità per quanto attiene la situazione economica del nucleo familiare dello studente
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, per quanto attiene il requisito della residenza e della frequenza all’Istituto di istruzione secondaria di I e II grado
  • copia del documento di identità in corso di validità del soggetto richiedente che firma l’istanza di contributo.

Ecco il modello per fare la domanda.

Per maggiori informazioni è possibile visitare la sezione dedicata al Bonus libri scolastici 2022-2023 sul sito www.regione.lazio.it.

Ogni comune ha la sua scadenza, per esempio il Comune di Roma fa sapere che, al momento, non è ancora possibile inoltrare la domanda di Bonus libri scolastici 2022-2023. Per la presentazione della richiesta è necessario attendere la pubblicazione dell’Avviso pubblico.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

McDonald’s assume a Roma, cercasi 100 nuovi dipendenti per i ristoranti: ecco come candidarsi