Notte di San Lorenzo, quando, dove e come vedere le stelle cadenti a Roma e nel Lazio

Notte di San Lorenzo, cento stelle ogni ora. La Luna disturba? Allora giochiamo di anticipo e guardiamole in spiaggia

notte di san lorenzo stelle cadenti

Siete pronti per la notte di San Lorenzo? Mancano pochi giorni e poi saremo tutti con gli occhi all’insù nel cercare di vedere più stelle possibili con la speranza che sia possa realizzare anche qualche nostro desiderio. Occhi puntati anche sulla data: il picco ci sarà tra il 12 e il 13 agosto 2022 ma il panorama sarà disturbato dalla Luna. Allora, si può giocare di anticipo: anche la notte tra il 9 e il 10 agosto 2022 potrebbe regalare grosse soddisfazioni.

Notte di San Lorenzo 2022, cento stelle ogni ora. La Luna disturba? Allora giochiamo di anticipo e guardiamole in spiaggia

In tutti i casi, ci sono dei luoghi ad hoc per vedere lo spettacolo delle “stelle cadenti” nella notte di San Lorenzo. Le spiagge, le terrazze panoramiche dello Zodiaco, del Gianicolo, del Pincio o del Giardino degli Aranci. Oppure le grandi aree verdi verdi, come Villa Borghese, Villa Ada e il Parco degli Acquedotti per una notte veramente indimenticabile ad alto contenuto romantico ed emozionale.

Ma come vanno cercate queste stelle nel cielo? Nel caso delle Perseidi si tratta della costellazione di Perseo, che in questi giorni è visibile nel cielo nordorientale nella seconda parte della notte. Quindi in questo caso basta controllare tutto l’orizzonte orientale.

Il picco massimo dello sciame meteorico può infatti regalare oltre cento meteore ogni ora, un fenomeno ulteriormente impreziosito dai colori e dalla velocità delle fiammate. Nel 2022, purtroppo, l’evento sarà fortemente disturbato dalla presenza della Luna, che raggiungerà la fase di plenilunio alle 03:36 di venerdì 12 agosto 2022 come indicato dall’Unione Astrofili Italiani (UAI).

Anche se la notte di San Lorenzo cade il 10 agosto, il picco massimo delle “stelle cadenti” quest’anno è atteso tra venerdì 12 e sabato 13 agosto. Nella notte del picco il momento migliore per puntare il naso all’insù sarà dopo la mezzanotte del 13.

Notte di San Lorenzo 2022, parola all’esperto

Gianluca Masi del Virtual Telescope Project (VTP) ha affermato in una nota che quest’anno possiamo “giocare un po’ d’anticipo” rispetto al picco massimo, puntando alle notti tra l’8 e il 9 e tra il 9 e il 10 agosto 2022, proprio in occasione della vera notte di San Lorenzo. “In quelle date, una volta tramontata la Luna, la parte finale della notte – fino all’alba – offrirà per almeno un’ora le condizioni di visibilità migliori, anche per ragioni astronomiche”, ha spiegato lo scienziato.

“Tecnicamente, infatti, si può osservare a qualsiasi ora, ricordando però che nella seconda parte della notte si assiste ad un sensibile aumento dell’attività meteorica, poiché all’alba l’osservatore è sulla parte della Terra che avanza lungo la propria orbita verso le polveri cometarie, dunque è come se vedesse dal “parabrezza”, anziché dal “lunotto” posteriore del nostro pianeta. Questa condizione, unitamente al tramonto della Luna, garantisce perciò dei buoni risultati”, ha concluso l’esperto.

Non servirà alcuno strumento tecnologico: le stelle possono infatti essere ammirate a occhio nudo. Per chi non potrà osservarle dal vivo, il Virtual Telescope Project trasmetterà una diretta streaming sul suo sito ufficiale a partire dalle 03:00 del 10 agosto 2022.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link e digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.