Fiumicino, multe già pagate che ritornano all’utente “maggiorate”: la denuncia di un cittadino

Un cittadino racconta di come ha risolto, in modo semplice e lineare, un contenzioso con l'amministrazione comunale relativo ad una multa stradale da lui già pagata nel 2017

Ad alcuni utenti, tra il comune aeroportuale ed il X Municipio della capitale stanno arrivando dall’agenzia delle entrate cartelle esattoriali relative a multe già pagate anni addietro, ovviamente maggiorate negli importi, per alcune infrazioni stradali.

Un cittadino racconta di come ha risolto, in modo semplice e lineare, un contenzioso con l’amministrazione comunale relativo ad una multa stradale da lui già pagata nel 2017

E’ il caso di Francesco P., che in un gruppo facebook di cittadini di Ostia, ricevendo diversi “mi piace” e commenti che esprimono solidarietà, racconta la sua vicenda, confermando che il problema esiste ed è molto sentito: “Io ho ricevuto dall’agenzia delle entrate una cartella esattoriale di 330 euro a fronte di una multa del comune di Fiumicino che originariamente era di 74 euro, elevata nel 2017, e la ho pagata regolarmente nei termini previsti. Per fortuna, ho risolto tutto rapidamente presentandomi presso gli uffici comunali del comune aeroportuale e ho dimostrato con le carte di aver saldato la sanzione”.

Ma aggiunge, Con me c’era molta gente con lo stesso problema che a fronte a richieste di spiegazioni, non ha avuto le mie stesse risposte e gli impiegati ne erano inconsapevoli. Si tratta di una inutile perdita di tempo per tutti i costi e le amministrazioni competenti, forse compensate dai pagamenti di quelle persone costrette a pagare per la mancata conservazione dell’avvenuto pagamento, cosa che invece io avevo”.

Certamente, i commenti non sono teneri sotto al post, come Paola he dice “Comunque da 74 euro a 330, nemmeno lo strozzino sotto casa mia ricarica tanto”, mentre Barbara aggiunge: “Ad una mia collega la stessa cosa, multa del 2017 già pagata, sempre comune di Fiumicino”, e Carlo rincara la dose “Noto con piacere di essere in compagnia”.

Anche Cristina rivela che la semplice chiave per risolvere il malinteso è conservare la ricevuta dell’avvenuto pagamento della multa, altrimenti è difficile uscirne vincitori per il cittadino: “Anche io ho avuto la stessa disavventura e meno male che avevo il pagamento, altri non ne erano in possesso e sono stati costretti a pagare due volte”, mentre Marina, seraficamente dichiara: “Sono anni che succede”, altri ci vedono una condotta poco chiara da parte dell’amministrazione, come Francesca: “Lo fanno apposta, nel caso uno si fosse perso la ricevuta oppure non abbia voglia di perdere tempo”.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, locale effettua ampliamento non autorizzato: multa di 8mila euro