Centocelle, accoltellato al petto dal coinquilino: 55enne in fin di vita

Un cinquantenne italiano ha accoltellato al petto il coinquilino per motivi legati alla gestione della casa: ora è a Rebibbia

Litiga col coinquilino e gli sferra una coltellata al petto: 53enne romano arrestato dai carabinieri per tentato omicidio. La vittima, un 55enne di nazionalità egiziana, è ora ricoverata in prognosi riservata.

Un cinquantenne italiano ha accoltellato al petto il coinquilino per motivi legati alla gestione della casa: ora è a Rebibbia

I militari sono intervenuti in un appartamento di via dei Castani, condiviso dai due, dove, a seguito di una furibonda lite scoppiata sembra per problemi di convivenza, l’italiano ha sferrato un colpo di pugnale al petto al coinquilino ferendolo in maniera grave.

Subito dopo l’aggressore è scappato ma è stato intercettato e bloccato dai carabinieri della stazione di Centocelle nel frattempo intervenuti su segnalazione dei vicini di casa.

La vittima, trasportata d’urgenza da personale del “118” al Policlinico Casilino, rimane tuttora in prognosi riservata per una ferita all’emitorace sinistro.

Nel corso del sopralluogo e dei rilievi eseguiti nell’appartamento, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato l’arma, con evidenti tracce ematiche sulla lama.

Il 53enne è stato trasferito in carcere dove, a seguito di udienza, l’arresto è stato convalidato.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Nudo nei pressi del Viminale, ghanese denunciato per atti osceni