Roma festeggia 2775° anni, il 21 aprile ingresso gratuito nei musei

Giovedì 21 aprile sarà il 2775˚ compleanno di Roma: festa grande celebrata con un ampio calendario di visite guidate, appuntamenti didattici, inaugurazioni, mostre, concerti, spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche. E’ previsto anche un regalo per i romani e non solo: in quella giornata sarà gratuito per tutti l’accesso ai Musei di Roma Capitale, mostre comprese, un’occasione speciale per celebrare la città ammirando le bellezze delle sue collezioni.

Per l’occasione gratuito l’accesso ai musei civici e numerose iniziative culturali in tutta la città

A questi si aggiungono anche l’area archeologica del Circo Massimo e il Mausoleo di Augusto (prenotazione obbligatoria su www.mausoleodiaugusto.it).

Riapre il Planetario

In occasione del Natale di Roma, due le importanti nuove aperture.
Inaugura il 21 aprile (apertura al pubblico dalle 14.30) ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali l’opera SYNESTHESIA, installazione interattiva e multisensoriale frutto di un ampio lavoro di ricerca portato avanti dai curatori Severino Alfonso e Loukia Tsafoulia con l’intento di sviluppare nuove metodologie che mettano in relazione l’individuo con il suo ambiente attraverso l’utilizzo e l’incontro di pratiche come il design interattivo e le scienze della salute emergenti. L’opera, realizzata da Synesthetic Research and Design Lab, Thomas Jefferson University e College of Architecture and Built Environment, è costituita da una sfera irregolare e morbida con effetti fluttuanti di luce e suono che invitano il visitatore ad avvicinarsi per intraprendere una conversazione sensoriale con l’oggetto e l’ambiente.

Verrà inaugurato il 21 aprile, e dal 22 riaprirà le porte al pubblico, il Planetario di Roma Capitale ospitato all’interno del Museo della Civiltà Romana, dotato di una nuova tecnologia all’avanguardia e con nuovi spettacoli in programma. Il nuovo planetario digitale, dotato di un articolato sistema di videoproiettori ad altissimo contrasto, con risoluzione 4K, è in grado di ricostruire con estremo realismo la superficie di Terra, Luna e Marte e di permettere di guardare oltre, nei luoghi più lontani dell’universo, tra galassie e nebulose.